ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:26

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,

a cura di Sara Schivazappa

Londra: sventato attentato su diversi aerei

Arrestate 21 persone la scorsa notte. Tutti pakistani naturalizzati Inglesi.

Id Article:10038 date 11 Agosto 2006

Roma, Doveva essere «l'11 settembre» inglese. La divisione anti-terrorismo di Scotland Yard e dei servizi di sicurezza britannici hanno comunicato di aver sventato un piano che avrebbe dovuto far esplodere diversi aerei in partenza dal Regno Unito diretti negli Stati Uniti. Non solo da Londra, ma anche da Manchester, Birmingham e Glasgow. Il numero degli aerei interessati rimane ancora imprecisato. L'intenzione dei terroristi sarebbe stata quella di far detonare ordigni contenuti nei bagagli a mano, non si sa ancora se in pieno volo o sulle città di partenza o di arrivo. Gli attacchi in preparazione erano «chimici»: gli attentatori mancati intendevano usare esplosivo liquido per passare i controlli al metal detector, da portare a bordo clandestinamente.

A Londra e Birmigham, nella notte, sono state fermate 21 persone, tutti musulmani naturalizzati britannici. Le indagini duravano da diversi mesi e proseguono. Sono inoltre tuttora in corso perquisizioni. «Sarebbe stata una mattanza di massa» ha detto un portavoce di Scotland Yard. «Siamo convinti di aver sventato un piano terroristico che mirava a una strage di massa su scala inimmaginabile». Non si sa se gli attentati fossero previsti per oggi. L'impronta è quella di Al Qaeda.
La decisione significa che il Paese si aspetta un attacco imminente. Il livello di allerta negli aeroporti è «critico». L'aeroporto londinese di Heathrow è stato chiuso a tutti i voli in arrivo, salvo quelli già in avvicinamento. La British Airways ha cancellato tutti i voli in provenienza dall'Europa. Anche gli Usa hanno alzato il livello di allerta. «Crediamo che questi arresti abbiano sventato la minaccia più importante,ma non è detto che abbiano eliminato del tutto il pericolo» ha detto Michael Chertoff, segretario della U.S. Homeland Security, annunciando che il livello di allerta negli aeroporti è stato portato al livello massimo.
Tutti gli aeroporti britannici hanno stretto le maglie della sorveglianza e sono previsti ritardi su tutti i voli. I passeggeri non saranno autorizzati a portare alcun bagaglio in volo; sarà ammesso a bordo solo ciò che è strettamente indispensabile e unicamente in borse trasparenti. British Airways ha detto che non sarà consentito portare con sé nessun dispositivo elettronico o alimentato a batteria, compresi computer portatili e cellulari. Ma non si tratta delle uniche limitazioni. Esempi: gli occhiali possono essere portati a bordo, ma senza custodia; i medicinali sono ammessi ma solo quelli essenziali per la durata del viaggio e non in forma liquida salvo verifica. Si teme infatti che gli attacchi possano essere condotti con nitroglicerina. Anche negli Usa misure analoghe: proibiti tutti i liquidi a bordo, comprese le bibite, le lozioni e i gel per capelli.

«Il complotto terroristico sventato oggi in Gran Bretagna mirava a abbattere diversi aerei in volo, provocando la perdita di un considerevole numero di vite» ha detto il ministro dell'Interno britannico John Reid. La polizia ha fatto «una grande operazione antiterroristica per bloccare quella che noi pensiamo sia una grave minaccia contro il Regno Unito e i suoi partner internazionali». Proprio ieri il ministro dell'interno John Reid aveva rilanciato l'allarme terrorismo come «la minaccia più duratura dalla seconda guerra mondiale».



Sara Schivazappa