ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:27

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,

a cura di Sara Schivazappa

Piazza del Campidoglio affollata dai turisti che hanno scelto di visitare i Musei Capitolini a Ferragosto    
(Premi per la FOTO Ingrandita)

In Consiglio si riapre il dibattito sui poteri di Roma Capitale

Olimpiadi 2016: Marsilio (AN), al prossimo Consiglio si discuterà la nostra mozione

Id Article:10078 date 15 Settembre 2006

Roma, Al consiglio comunale di ieri è stata discussa la mozione presentata da Gianni Alemanno prima dell'estate, per consentire la candidatura di Roma ad ospitare le Olimpiadi del 2016. “E' stata anche accolta all'unanimità la nostra proposta di aprire in Aula Giulio Cesare un dibattito sui poteri di Roma Capitale. In questo secondo caso attenderemo che il sindaco Veltroni comunichi quando potrà essere presente, per poi poter calendarizzare i lavori, così come stabilito nella commissione capigruppo tenuta oggi in Campidoglio". E´ quanto ha comunicato ieri il capogruppo AN Marco Marsilio.
"La mozione in cui si invita Veltroni a spingere per la candidatura di Roma e a rafforzarla anche attraverso il reperimento dei fondi necessari - spiega Marsilio - era già stata presentata prima dell'estate, per poi essere stata rinviata a causa della lunga discussione per la variazione di bilancio".
Il Sindaco Veltroni, dalla sua, prima dell'estate aveva dichiarato che non ci fossero le condizioni per candidare Roma alle Olimpiadi del 2016. ''Non possiamo imbarcarci in una avventura nella quale il giorno dopo sorgerebbero polemiche – aveva dichiarato il primo cittadino. Non esponiamo Roma o il paese a qualcosa che alimenti divisioni e non unità''.
A sua volta, l'on. Gianni Alemanno, Commissario della Federazione romana di AN, aveva risposto dichiarando “Comprendo la cautela con cui il sindaco Veltroni sta trattando la vicenda della candidatura di Roma alle Olimpiadi, ma non mi sembra accettabile abbandonare questa ipotesi prima di aver esplorato bene tutte le possibilità e senza aver verificato, cerchi olimpici torino 2006  
(Premi per la FOTO Ingrandita) con una precisa assunzione di responsabilità, l'unanimità del consenso nazionale su questa candidatura.
La crescita della candidatura di Madrid - spiega Alemanno - apre, infatti, un nuovo spazio per un'altra candidatura europea come quella di Roma, visto anche che l'Italia attende di poter offrire una sede alle Olimpiadi da molto più tempo della Spagna. Per questo motivo - prosegue - AN è oggi disponibile a svolgere ogni genere di passo ufficiale e di pressione politica per fare decollare definitivamente la candidatura di Roma. Ma soprattutto non accettiamo che su un eventuale rinuncia pesino ombre che non hanno più motivo di essere dopo la rinuncia di Milano. Invitiamo ancora una volta il Sindaco Veltroni a riportare la questione in Consiglio comunale, mentre io mi attiverò per presentare una mozione bipartisan, sul metodo e sul contenuto della candidatura, nel Parlamento nazionale. In queste due sedi istituzionali, - conclude l'esponente di AN - ci sarà tutta la possibilità di far emergere le rispettive posizioni e assumersi ognuno le proprie responsabilità".

Sulla questione è intervenuta anche Giovanna Melandri, ministro per lo Sport: "Mi appello all'opposizione affinché siano archiviate le dispute di campanile, bisogna trovare attorno alla candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2016 l'unità del Paese, superando i problemi di ordine politico”. Per la candidatura di Roma, secondo il ministro, bisogna cercare un'ampia convergenza fra tutte le forze politiche.


Sara Schivazappa