ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 23:03

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XII , SkSoggetto:Prato Smeraldo-Fonte Meravigliosa , Tipo Articolo:Articoli Vari ,

a cura di I. G.

I resti delle auto bruciate in via Cerva  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Auto in fiamme, paura nel quartiere

Nella notte tra mercoledì e giovedì i piromani colpiscono via Cerva e in via Arcidiacono

Id Article:10096 date 22 Settembre 2006

Roma, L'incubo delle auto bruciate arriva anche a Fonte Meravigliosa e Prato Smeraldo. Una vera e propria piaga sociale con cui Roma combatte da mesi, senza però riuscire a far nulla di concreto per arginare il fenomeno. Tantissimi i quartieri colpiti, da nord a sud della città, l'altra notte è toccato anche a noi.

Erano quasi le tre quando, in Via Cerva 140, quattro macchine parcheggiate sotto i palazzi hanno preso fuoco. Gli abitanti, svegliati dal fumo e dallo scoppio degli pneumatici, sono scesi in strada sino all'arrivo dei pompieri e della polizia, ma la paura è stata tanta.
“Noi non ci eravamo accorti di nulla – racconta un inquilino – per fortuna ci hanno svegliato i pompieri, ma lo stabile era già avvolto dal fumo. Siamo scesi giù in pigiama insieme agli altri condomini, eravamo una settantina”.
Inquietante il luogo scelto dai piromani per appiccare il fuoco: non un parcheggio o una strada, La Yaris bruciata in via Arcidiacono  
(Premi per la FOTO Ingrandita) ma le macchine sotto i piloni del palazzo. Un incendio che rischiava quindi di causare danni ingenti anche alla stabilità dell'edificio, visto che lì sotto la temperatura ha raggiunto quasi 200 gradi. E per fortuna non c'erano macchine a GPL…..

Il primo piano del palazzo ha subìto i danni più gravi ma era al momento disabitato per via di una ristrutturazione in corso: il secondo ha le serrande divelte e sciolte per il calore, ma tutta la facciata è annerita e intorno c'è ancora un forte odore di fumo e gomma bruciata.
La Mercedes, la Citroen, la Subaru e la Lancia andate distrutte non sono però le uniche vittime della nottata. Poco lontano, in via Arcidiacono, è stata bruciata anche una Yaris, parcheggiata proprio sotto le finestre del proprietario.


I. G.