ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 13 Novembre 2018, ore 09:01

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XII , SkSoggetto:Europa , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Lorenzo D'albergo
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 100 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Lo splendido affresco della sala Quaroni di EUR Spa  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

“E42: il restauro delle lastre fotografiche dell’Eur”

Gli oltre 16.000 scatti presto consultabili on-line

Id Article:10109 date 24 Settembre 2006

Roma,
Si è svolto presso la sala Quaroni, nell'ambito delle Giornate Europee del Patrimonio indette dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l'incontro tecnico dal titolo “E42: il restauro delle lastre fotografiche dell'Eur”.
Sono ben 16.000 le immagini ritrovate. Queste mostrano la realizzazione del quartiere dagli ultimi anni '30 fino agli anni '60. Un patrimonio importante per un quartiere che, sebbene sia uno tra i più recenti della capitale, nasconde innumerevoli “segreti”. Infatti le lastre fotografiche, per anni negli archivi storici del Palazzo degli Uffici, odierna sede di EUR SpA, portano all'attenzione dell'osservatore immagini di un Eur inedito, sconosciuto al grande pubblico. Il progetto, nato dalla collaborazione di EUR SpA con la Direzione Regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, consiste nel “salvare” le lastre, per troppo tempo nascoste agli addetti ai lavori, così come al grande pubblico, e nel valorizzarle, per riproporle in tutto il loro splendore.

Secondo Paola Raffaella David e Pier Luigi Porzio, architetti della Soprintendenza ai Beni Architettonici e per il Paesaggio del Comune di Roma, il restauro sarebbe l'occasione ideale per procedere ad un recupero dell'architettura originaria dell'Eur. Un recupero che potrebbe essere proprio guidato dall'immenso archivio fotografico in via di recupero.
“Potrebbero essere nuovamente valorizzate le componenti accessorie,quali gli elementi di finitura e di decorazione come gli infissi, le balaustre, gli arredi superstiti e le pavimentazioni. Si potrebbe così ammirare il quartiere come era stato ideato dai suoi progettisti”, così i due architetti sull'affascinate possibilità offerta dagli oltre 16.000 scatti.

Passando all'aspetto tecnico del restauro, il progetto di recupero degli scatti si divide in due fasi. Prima il recupero analogico delle lastre fotografiche, che consisterà soprattutto nell'eliminazione della polvere, dei particellati e degli attacchi biologici che rischiano di rovinare permanentemente i preziosi reperti. Si passerò in seguito alla catalogazione e la realizzazione di un archivio digitale, liberamente consultabile dal “popolo di internet”. Quale modo migliore per mettere in contatto il mondo intero con l'affascinante storia dell'Eur?


Lorenzo D'albergo