ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Domenica 18 Novembre 2018, ore 01:59

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Matteo Romani
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 42 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




L'Auditorium della Capitale  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Al via la Festa del Cinema di Roma

Ieri la presentazione ufficiale all’Auditorium. Veltroni replica a Venezia: “Il cinema non è un panda da salvare”

Id Article:10114 date 27 Settembre 2006

Roma, Ieri mattina, nella splendida cornice dell'auditorium di Roma, è stata presentata alla stampa la Festa Internazionale del Cinema che si svolgerà nella Capitale dal 13 al 21 ottobre. 

Goffredo Bettini
, presidente della manifestazione, parlando ai cronisti non ha nascosto la propria soddisfazione per i risultati raggiunti: “Per nove giorni- ha spiegato- Roma diventerà la casa del cinema”. Una dichiarazione che può sembrare impegnativa ma che si limita a rispecchiare la semplice realtà dei fatti, soprattutto se si va ad osservare il ricco programma della manifestazione che si articola in cinque sezioni ufficiali: “Premiere”, “Cinema 2006”, “Extra”, “Alice nella città”, “Il lavoro dell'attore”, più una serie di iniziative parallele e culturali che andranno a completare il già ricco menù cinematografico. Saranno sedici i titoli in concorso più tre fuori concorso, su un totale di 95 film divisi nella varie sezioni, 29 programmi di retrospettive e 4 opere prime. Giorgio Godetti, direttore della Festa del Cinema ha spiegato che il criterio di selezione delle opere “è stato quello dell'attenzione al pubblico e al loro dialogo con gli autori”. 

A destare la maggiori attenzioni sarà certamente la sezione “Cinema 2006” che contiene i film in concorso e quelli fuori concorso. Tra i primi figurano titoli come “A casa nostra” di Francesca Comencini con Luca Zingaretti e Valeria Golino, “L'aria salata” di Alessandro Angelini con Giorgio Casotti e “Jardins en automne” di Otar Iosseliani. Ma tra i grandi autori compaiono anche nomi meno famosi provenienti da paesi lontani come Hong Kong, Russia, Giappone e Argentina, per una festa che , nelle intenzioni dei promotori, mira realmente a rappresentare il meglio del cinema mondiale. Importante anche il montepremi in palio. Il film che si aggiudicherà il primo posto nel concorso, La locandina della Festa del Cinema  
(Premi per la FOTO Ingrandita) porterà a casa la considerevole somma di 200.000 euro. 

Fari puntati anche sulla sezione “Premiere”, dove salta all'occhio “Fur”, con Nicole Kidman e. “The departed”, ganster movie di Martin Scorse con Leonardo di Caprio. Ma le sorprese non finiscono qua. 

Nella sezione “Extra”ci sarà spazio anche per cortometraggi, sperimentazione e videoclip. E proprio in questa sezione dovrebbe finalmente vedere la luce dopo anni di gestazioni l'attesissimo “Fascisti su Marte”di Corrado Guzzanti, fanta-parodia della conquista del pianeta rosso ad opera delle “camice nere”. 

Ma in mezzo a tutti questi grandi nomi del mondo dello spettacolo italiano ed internazionale, ci sarà anche spazio per i più piccoli con “Alice nella città”, una sorta di festival nel festival dove verranno visionati film per ragazzi che saranno esaminati da una giuria di 150 adolescenti di età compresa tra gli 8 ed i 17 anni. 

Tutto bello, anzi, bellissimo, peccato solo per le polemiche a distanza (ma neanche tanto) che hanno visto contrapposta la neonata “Festa del Cinema” di Roma, alla veterana “Mostra del Cinema” di Venezia. Il padrone di casa, il Sindaco della Capitale Walter Veltroni ha voluto ancora una volta sottolineare la complementarietà, piuttosto che l'opposizione, fra le due mostre cinematografiche: “ Il cinema non è un panda da salvare, ma una grande risorsa. Venezia è stata una splendida Mostra e speriamo che anche Roma sia una bella Festa. Alla fine grazie a Venezia e a Roma per due mesi, nel nostro paese si sarà parlato di cinema. Per questo - ha concluso - si possono idealmente stringere la mano in una visione ricca di ottimismo per il futuro del cinema”.

For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Matteo Romani