Comandi

Immagine logo sito
Issue115 del 21/10/2018 Year: 2019 ID: 2 Lunedi 17 Giugno 2019, ore 08:00

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Cultura , SkSoggetto:Eventi culturali , Tipo Articolo:Arte a Roma ,
,
a cura di Laura Petringa
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 147 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Andy Warhol And ritratto Marylin  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Repent and Sin no more!

Andy Warhol al Chiostro del Bramante dal 29 settembre al 7 gennaio

Id Article:10116 date 27 Settembre 2006

Roma, Per il 10” anniversario del Dart Chiostro del Bramante, Andy Warhol sarà di nuovo a Roma, con una mostra da non perdere. 
Repent and Sin no more, Pentiti e non peccare mai più.
Questo il titolo della mostra tematica di arte contemporanea, che ospiterà quasi 80 opere su tela, maggiormente composizioni di grande formato, ma non solo.
Una vera e propria mostra interattiva, con foto e video che provengono direttamente dal Warhol Museum, e vuole spiegare il legame dell'artista tra arte e religione.
Ma chi è questo genio indiscusso della pop-art, che da trent'anni cavalca la scena come uno dei più famosi autori di arte contemporanea.
Morto nel 1987, è stato sin dall'inizio un'icona come fotografo ma anche come cineasta, e nell'immaginario comune ha lasciato di sé la condanna alla visione consumistica,con le sue scatole di Coca-Cola e quelle di Corn-Flakes , divenute vera e propria Arte.
Il successo vero e proprio, dopo essere stato grafico pubblicitario per alcune importanti riviste , tra cui “Glamour” ed “Interview”, venne con la fondazione Silver Factory.
Da qui in poi tutti sono a conoscenza dei volti noti che si sono fatti immortalare da questo “guru del contemporaneo”, da Marylin a Liz Taylor, da Judith Green a Jackie Kennedy.
Il colore che reinterpreta il volto, sempre toni accesi, contrastanti, come nei ritratti di Armani o di Grace Jones.
Questa mostra, Warhol coca cola bottles  
(Premi per la FOTO Ingrandita) curata da Gianni Mercurio, è realizzata in collaborazione con The Warhol Museum di Pittsburgh,
Repent and Sin No More!, L'opera di Andy Warhol che da il titolo alla mostra ,fu realizzata nel 1986 nella serie Late Advertising.
Due anni prima dells ua morte egli inizia a lavorare ad una delle opere più complesse tra quelle che abbia mai fatto :
The Last Supper. In realtà trattasi di un ‘opera che vuole mostrare il percorso interiore dell'artista ed il suo senso di spiritualità.
Ed è proprio questa opera che Warhol riproduce in centinaia di varianti.
La sua formazione religiosa infatti, è influenzata da una madre estremamente rigorosa nella sua religiosità, tema che troviamo in un dipinto che raffigura la sala da pranzo di famiglia con una croce e la radio, i due elementi simbolo del suo essere sprirtuale e assieme moderno.
Nella mostra saranno presenti i quadri che lo hanno reso celebre come quello di Marylin o di Jackie Kennedy , la serie dei Disaster del 1963 con immagini degli incidenti stradali e delle loro vittime, Tunafish disaster, il caso delle donne avvelenate dalle scatolette o Suicide.
C'è molto di immortale nelle sue opere, così come nella rivisitazione fatta da Warhol stesso delle opere di grandi come Raffaello o Botticelli.

orario: tutti i giorni 10.00-20.00. Sabato 10.00-24.
Domenica 10.00 -21.30
Lunedì chiuso
biglietto Intero €9.00


Laura Petringa