ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:26

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Massimiliano Baldolini
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 43 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Nella figura è proposto l'obelisco Esquilino uno dei monumenti più importanti della zona Termini-Esquilino.  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Stanziati 368'000 Euro per progetto Termini-Esquilino

Il comune di Roma stanzia nuovi fondi per un proggetto di valorizzazione del centro.

Id Article:10118 date 28 Settembre 2006

Roma, Ieri la giunta comunale ha approvato lo stanziamento di 368'000 euro per la riqualificazione della zona di Roma Termini-Esquilino. Il progetto, denominato “Termini-Esquilino sicuri”, ha avuto inizio il 13 maggio 2005 ed ha come compito la tutela di una zona importante della città. Si sviluppa tra Stazione Termini e Piazza Vittorio, Piazza della Repubblica fino a Porta San Giovanni, con interventi programmati anche per il Colle Oppio.

Il Vicesindaco di Roma Mariapia Garavaglia, ieri intervistata, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “l'Amministrazione Comunale dà una ulteriore risposta concreta per una migliore organizzazione, per il decoro e per la tutela di una parte molto importante della città. Con questo provvedimento, il Comune mantiene l'impegno preso con i cittadini residenti nel quartiere Esquilino per arrivare, nel più breve tempo possibile, a una soluzione ai problemi che interessano quella zona di Roma”. 
 
Ha aggiunto, in seguito, un giudizio lusinghiero sul progetto: “Si tratta di una decisione di grande valore per la riqualificazione di un'area centrale della città che interessa moltissime famiglie. Tutto questo nella convinzione che non esistano a Roma quartieri etnici perché la città sa perfettamente integrare le persone che vi abitano. Per questo,è molto importante, come si prevede nel provvedimento, la collaborazione dei cittadini, delle forze dell'ordine e delle associazioni degli extra comunitari. In questo modo, vince la legalità”.

E' intervenuto sulla questione anche l'Assessore all'università alla sicurezza e alle politiche giovanili, Jean Leonard Touadi: “Con questo provvedimento alla sicurezza e alle politiche giovanili, il Sindaco e la Giunta comunale, hanno voluto confermare la doppia specificità della città di Roma in tema di sicurezza: da un lato la stretta e proficua collaborazione istituzionale con la Prefettura e le Forze dell'ordine; dall'altro azioni mirate e concertate sul territorio: la sicurezza passa quindi anche attraverso la riqualificazione territoriale, la mediazione sociale, l'educazione alla legalità”.

Senza dubbio un provvedimento del genere dovrà essere incoraggiato da chi vive a Roma. La valorizzazione di un'area centrale della capitale avrà effetti a lungo e breve termine nella città.


Massimiliano Baldolini