ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 20:56

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Provincia di Roma , SkSoggetto:Provincia di Roma (zona Nord) , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Marco Antonelli
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 36 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




veduta del porto di civitavecchia  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Civitavecchia nuovo fulcro della mobilità provinciale

Spinta decisiva per il collegamento Civitavecchia-Orte e per un nuovo piano ferroviario

Id Article:10126 date 1 Ottobre 2006

Roma, Il completamento del collegamento stradale tra la città portuale ed Orte è stata confermata come una delle priorità della giunta regionale di Marazzo, in un summit tenuto questa settimana, a cui a partecipato anche il Ministro delle infrastrutture Antonio Di Pietro.

La Regione si è detta pronta ad investire 100 milioni dei 360 necessari per il completamento dell'opera: «La Regione, tramite l'Astral, ha già restituito all'Anas le competenze per la realizzazione dell'opera, cercando di velocizzarne l'iter. Ora siamo pronti ad investire fino a 100 milioni, auspicando che il Governo possa intervenire per coprire i restanti 200 milioni necessari al completamento della strada». Il Ministro Di Pietro ha sollevato la necessità di risolvere la questione fondamentale per la strutturazione dell'appalto: la Civitavecchia - Orte sarà una Superstrada o una Autostrada, inserendola nel piano di realizzazione della Civitavecchia – Cesena – Ravenna – Venezia? «Dipende tutto - ha affermato il Ministro - dal ruolo che immaginiamo per il porto di Civitavecchia», alludendo al fatto che lo sviluppo del porto passa soprattutto dalla qualità dei collegamenti che ha con il resto d'Italia e non solo con Roma.

La trasformazione in autostrada per la parte già realizzata e per la parte ancora da realizzare comporterebbe però una lievitazione dei costi a 450 milioni di euro, il presidente della regione  
(Premi per la FOTO Ingrandita) come sottolineato dai tecnici Anas, e cosa peggiore un prolungamento di 5 anni sui tempi previsti per la realizzazione: l'impressione è allora che si possa realizzarla inizialmente come Superstrada, per poi trasformarla in seguito in tratto autostradale.

Oltre allo sviluppo stradale, la Regione Lazio è intenzionata a voler potenziare anche il servizio ferroviario sul litorale nord, proprio per rendere più efficiente il collegamento con la capitale e l'aeroporto di Fiumicino. La Commissione per la mobilità, che si occuperà di definire il Piano per la mobilità del 2007, includerà tra gli obbiettivi da realizzare l'aumento della cadenza dei treni metropolitani a 10 – 15 minuti dagli attuali 30, decisione presa dopo l'incontro di martedi con il comitato dei pendolari e l'autorità portuale.
Rimane comunque cruciale per lo sviluppo la realizzazione di un collegamento diretto porto - aeroporto di Fiumicino diretto, che non gravi sul traffico della capitale, soprattutto per il servizio merci.

Marco Antonelli