Comandi

Immagine logo sito
Issue115 del 21/10/2018 Year: 2019 ID: 2 Sabato 23 Marzo 2019, ore 16:44

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Ilaria Catalano
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 90 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
L'On Rosy Bindi,Ministro delle Politiche per la Famiglia, presente al Family Forum  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

L'Importanza della famiglia nella vita dell'uomo

Integrazione e solidarietà al centro degli Special Olympics

Id Article:10138 date 4 Ottobre 2006

Roma,  La terza giornata degli Special Olympics European Youth Games, dedicata al Family Forum, ha visto la partecipazione dell'On. Rosy Bindi, Ministro delle Politiche per la Famiglia. L'attenzione è tutta rivolta al ruolo dellafamiglia, come istituzione centrale nella vita dell'uomo e soprattutto delle persone mentalmente inabili.
Ci credono e sono venute a testimoniare le loro convinzioni le numerose famiglie dei 55 paesi europei e eurasiatici presenti a questo importante appuntamento che ha visto inoltre presenti anche Timothy Shriver Chairman di Special Olympics International, Lia di Lorenzo, Assessore alle Politiche di Promozione della famiglia e dell'Infanzia del Comune di Roma e Martin Sandvik, Ambasciatore mondiale per gli Atleti.

Il messaggio che viene trasmesso ci aiuta a capire come solo all'interno del nucleo familiare possiamo trovare il sostegno e la forza per superare tutti gli ostacoli che la vita ci riserva ogni giorno e proprio per questo bisognerebbe imparare a dargli maggiore valore. “Senza la famiglia e fuori di essa è molto più difficile riuscire a realizzare il proprio progetto di vita,e la famiglia è il luogo di integrazione sociale più importante – ha dichiarato il Ministro Bindi –Special Olympics dimostra una cosa importante: è finito il tempo della separazione, le famiglie tornano ad avere un ruolo centrale”.

E per favorire l'integrazione continuano nel frattempo le gare che hanno visto l'esordio dell'Italia nel calcio a sette unificato, una disciplina che vede giocare insieme, nella stessa squadra, 4 Atleti disabili e 3 ragazzi normodotati.
Domani 5 ottobre ci sarà l'ultima giornata dei Giochi che sarà festeggiata con una spettacolare Cerimonia di Chiusura a conclusione di una esperienza formativa di grande importanza per tutti i giovani e non solo disabili.



Ilaria Catalano