ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:27

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Matteo Romani
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 42 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




(Premi per la FOTO Ingrandita)

Prime ipotesi sulla natura dello scontro

Forse un guasto alla centralina di segnalazione del treno che ha tamponato, la causa dell’impatto

Id Article:10196 date 17 Ottobre 2006

Roma, Si è stabilizzata la situazione intorno a Piazza Vittorio. Il bilancio parla di una vittima, la ragazza originaria di Pontecorvo, e di 110 feriti, di cui cinque gravi. La macchina dei soccorsi è stata perfetta. I feriti sono stati portati negli ospedali San Giacomo, Policlinico Umberto I, Policlinico Tor Vergata, Sant'Andrea, Celio, San Camillo e sono state impiegate 28 ambulanze, tre mezzi di soccorso, una tenda con un punto di rianimazione e una tenda punto medico avanzato.

Intanto iniziano a circolare le prime ipotesi sulle cause che hanno portato allo scontro tra i due treni. Secondo una prima ricostruzione, la causa potrebbe essere stata un guasto alla centralina di segnalazione del treno che ha tamponato il convoglio che lo precedeva. Secondo i primi accertamenti, infatti, il treno che sopraggiungeva a piazza Vittorio, e che andava in direzione Battistini, ha avuto il segnale verde ed ha proseguito quindi la sua corsa verso piazza Vittorio. Per questo motivo l'impatto, Ecco come si presenta ai soccorritori l'interno del vagone tamponato (fonte foto www.repubblica.it)  
(Premi per la FOTO Ingrandita) è stato spiegato, è stato "inevitabile e fortissimo, tanto che il primo vagone è entrato completamente nell'ultimo vagone del convoglio fermo a piazza Vittorio". Va detto però, che sono numerose le testimonianze di passeggeri che dicono di aver visto un semaforo palesemente di colore rosso. E' presumibile dunque, che il treno abbia ricevuto il via libera dalla centralina, nonostante il semaforo rosso. Ricordiamo però, che si tratta solo di ipotesi, di prime ricostruzioni. La magistratura deve ancora pronunciarsi sull'interva vicenda

Va segnalato però che a tamponare il convoglio della metro A fermo, sarebbe stato uno dei nuovi treni Caf, vetture messe da poco in circolazione sulla linea e con tecnologia all'avanguardia, di fabbricazione spagnola, che sostituiranno gradualmente l'attuale flotta della metropolitana.


For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Matteo Romani