ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Domenica 18 Novembre 2018, ore 01:59

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Eventi ,
,
a cura di Laura Petringa
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 147 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Mira Nair presenta in sezione Premiere, “The Namesake”  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Festival del cinema di Roma : è lutto

Feste ed eventi cancellati per lo scontro dei convogli di questa mattina, solo proiezioni e conferenze

Id Article:10198 date 17 Ottobre 2006

Roma, Saranno sospesi oggi gli eventi o che non siano proiezioni o conferenze stampa dei film in presentazione. Ovviamente precedute da un minuto di silenzio in onore delle vittime del tragico incidente che proprio in questa atmosfera festosa si propone con tutta la sua intensità. 

Tra gli eventi rinviati, la serata della moda, che doveva tenersi domani e slitta da stasera a sabato la proiezione ufficiale di 'Fascisti su Marte' perche', ha spiegato Bettini, 'era inserita in una performance spettacolare che non ci sentiamo oggi di fare'. 'Se domani ci sara' il lutto cittadino, ancora una volta faremo solo film'

Ieri sera grandi e sentiti applausi per il film di Mira Nair presentato in sezione Premiere, “The Namesake”,nella Sala Santa Cecilia dell'Auditorium:sui nostri schermi in primavera. Il film racconta la storia di una coppia che, in seguito ad un matrimonio combinato, da Calcutta di trasferisce a New York. Il figlio, chiamato Gogol rifiuterà le tradizione indiane per sentirsi a tutti gli effetti americano, entrando in contrasto con i genitori. L'autrice ha poi concluso parlando della condizione della donna in India e del ruolo del cinema indiano nel mondo, riconosciuto a suo parere solo da pochi anni. 

“Fascisti su Marte” di Corrado Guzzanti, nella veste di regista, sceneggiatore, narratore e protagonista. Il suo commento: "è roba sperimentale, con una voce fuori campo ininterrotta che pronuncia almeno quattro aggettivi al secondo, Corrado Guzzanti in "Fascisti su Marte"  
(Premi per la FOTO Ingrandita) nello stile dei cinegiornali Anni Trenta. Fatto per mostrare come la propaganda del ventennio utilizzasse, in fondo, lo stesso linguaggio di quella di oggi, vedi Berlusconi. Insomma, una pellicola poco adatta al pubblico: credo che ben pochi andranno a vederla...".Il tutto per dire che la propaganda di oggi a suo parere, è simile a quella del ventennio. Questo film nasce dagli sketch tv di RaiTre Il caso Scafroglia (anno 2002),divenuti film grazie alla Fandango.
Oggi tra gli appuntamenti in programma, la presentazione del nuovo film del grande regista Zhang Yimou, ricordato per i suoi splendidi film quali “La strada verso casa”, “Lanterne Rosse”, e ancora “La foresta dei pugnali volanti” e "Hero".Il nuovo film, "Mille miglia lontano per essere padre”, sarà distribuito dal 10 novembre nelle sale da Mikado.
Protagonista il giapponese Takakura Ken, nei panni di Tarata Gou-ichi,, un pescatore solitario alle prese con un viaggio inaspettato.Prenderà il treno per la prima volta, verso Tokyo, per giungere dal figlio malato, Ken-ichi ,che non vede da anni.Sarà una videocassetta a fargli riscoprire chi è davvero suo figlio, e da li inizia un nuovo viaggio verso una Cina piena di difficoltà per un giapponese.Zhang stesso ha definito questo suo lavoro come una storia di rapporti umani. 

In una giornata di dolore la Festa subirà dunque dei decisivi spostamenti, lasciando intatte conferenze stampa e proiezioni ed evitando i festeggiamenti previsti.


Laura Petringa