Comandi

Immagine logo sito
Issue115 del 21/10/2018 Year: 2019 ID: 2 Sabato 19 Gennaio 2019, ore 22:52

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Cultura , SkSoggetto:Eventi culturali , Tipo Articolo:Eventi ,
,
a cura di Laura Petringa
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 147 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




LA Sconosciuta : cast  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Toni dimessi per un Festival in lutto

Si tagliano le mondanità nell’attesa di sapere se sarà o meno lutto cittadino: solo presentazioni dei film e conferenze stampa

Id Article:10204 date 18 Ottobre 2006

Roma, In segno di lutto per la tragedia di ieri il Festival spegne le sue luci più colorate per lasciare spazio solo alla presentazione dei film in programma. Tagliati tutti i tappeti rossi da oggi , viene quindi annullata la festa finale, prevista per sabato 21 ottobre al Teatro 5 di Cinecittà.
La kermesse prosegue solo con proiezioni dei film e conferenze stampa. Ad annunciare il velo sulla festa è stato proprio il presidente di Musica per Roma e della Festa, Goffredo Bettini, convocando i giornalisti : "La notizia è arrivata come un lampo in un clima laborioso e felice" ha detto Bettini "E cambia inevitabilmente il registro emotivo della Festa".

Grandi applausi per il ritorno sugli schermi di Giuseppe Tornatore, dopo ben 5 anni, con La Sconosciuta, per una la storia che vede protagonista Irina (Xenia Rappaport) una giovane donna Ucraina alla ricerca di un terribile segreto legato al suo passato. Nel cast, grandi nomi della storia dello spettacolo: Margherita Bui, Pierfrancesco Favino, Claudia Gerini, Alessandro Haber, Angela Molina. Il Film sarà distribuito da Medusa a partire da venerdì 20 ottobre.
Il maestro asserisce che “La Sconosciuta” non è un film di denuncia, Ettore Scola  
(Premi per la FOTO Ingrandita) e soprattutto che nel finale non ha voluto dare nessuna carezza agli italiani.
Anche Tornatore questa sera avrà in suo onore una festa molto discreta, come del resto è accaduto per Guzzanti. 

Lamentele da parte di Ettore Scola, , presidente della giuria della Festa internazionale del cinema di Roma, il quale da una parte è contento della grande popolarità che ha assunto l'avvenimento, ma dall'altra vorrebbe una maggiore attenzione della critica per i film in concorso e non tanto per gli avvenimenti di grido.. "Mi sembra - dice davanti all'Auditorium - che i critici siano stati ormai quasi aboliti. Mi piacerebbe che si parlasse di più dei film in concorso. Ma vedo che in giro ci sono molti critici di colore...".


Giornata riflessiva anche per i bambini che dopo  il film di animazione di Luc Besson ,ispirato al suo Arthur ,hanno intervistato Michael Ocelot, autore di Azur e Asmar, un film d'animazione dedicato alla cultura multietnica, menzionato dall' Unicef per il suo grande messaggio di tolleranza.


Laura Petringa