ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:25

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Marco Antonelli
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 36 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




alessandra lisi  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Lutto cittadino a Roma e a Pontecorvo

Domani pomeriggio verranno celebrati i funerali della giovane donna rimasta uccisa nell’incidente della metro A

Id Article:10208 date 19 Ottobre 2006

Roma, Domani, venerdì 20 ottobre, sarà dichiarata una giornata di lutto cittadino sia a Roma sia a Pontecorvo, città natale di Alessandra Lisi, dove si terranno anche i funerali nel primo pomeriggio. Nella giornata di ieri il sindaco di Roma ha fatto una lunga visita alla famiglia della vittima, incontrando i genitori ed il fratello, anche lui lavoratore pendolare: “Mi sono trovato di fronte un uomo, un padre, che nella vita ha fatto molti sacrifici per crescere due figli straordinari, i quali lo hanno ripagato con molte soddisfazioni. Nella madre è visibile un grande attaccamento alla famiglia e ai valori cristiani. E' stato un incontro molto commovente”. Le parole di Veltroni si vanno ad aggiungere alle molte manifestazioni di cordoglio espresse verso la famiglia Lisi, da amici e colleghi di Alessandra, da tutti descritta come una ragazza speciale sia per i suo carattere sia per le sue capacità. Prima di Veltroni, nella mattinata anche il presidente della provincia di Frosinone, Francesco Scalia, ha voluto far visita alla famiglia Lisi per esprimere il proprio cordoglio.
Il lutto cittadino sembra essere per la verità iniziato già da ieri pomeriggio, come testimoniano i pochi sorrisi che si vedono in giro e i molti fiori deposti vicino alla stazione di Piazza Vittorio; la città tutta è rimasta molto segnata da questa tragedia, come sottolineato oggi dalle parole del Papa.

Dei passeggeri feriti quasi tutti sono in buone condizioni, particolare della fermata di piazza vittorio  
(Premi per la FOTO Ingrandita) tra questi la più grave è una donna giapponese residente a Roma, ricoverata al San Giovanni, che ha riportato un grave trauma toracico ed è tenuta dai medici in coma farmacologico, dopo essere stata operata d'urgenza. Le sue condizioni sono comunque stabili, e dovrebbe essere stato scongiurato un possibile aggravamento.

Mentre la città si ferma per piangere le sue vittime, la giustizia va avanti, per ricostruire le dinamiche e le colpe di un incidente che ha molti punti oscuri: cosa non ha funzionato? Errore umano, malfunzionamento dei dispositivi o procedure poco rispettose della sicurezza? Queste le tre linee di indagine delle tre inchieste aperte: quella governativa, quella di Me.tro e quella promossa dalla procura di Roma. Intanto il primo indagato iscritto nei registri della procura è il macchinista Angelo Tomei, un atto inevitabile che non dice nulla sul possibile sviluppo delle indagini, condotte dal Pm Ceniccola per la procura di Roma, che ha disposto anche l'autopsia del corpo di Alessandra.

Stamattina alle 9.30 alla fermata di Piazza Vittorio, stessa ora del tragico incidente, gli utenti della metropolitana si sono trovati di fronte il sindaco Veltroni, senza scorta né giornalisti, che ha preso la metro come un qualunque cittadino; con questo gesto ha voluto sottolineare la necessità di tornare alla normalità al più presto, e dimostrare la sua vicinanza a tutta la cittadinanza

Marco Antonelli