Comandi

Immagine logo sito
Issue114 del 20/10/2018 Year: 2018 ID: 6 Lunedi 17 Dicembre 2018, ore 14:34

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Eventi ,
,
a cura di Laura Petringa
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 147 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




'Izobraja Zhertvy' del regista russo Kirill Serebrennikov  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Vince il miglior film 'Izobraja Zhertvy'

Premio giuria :'This is England', Premio migliore attrice Ariane Ascaride, “La sconosciuta" di Tornatore vince sezione Premiere

Id Article:10220 date 21 Ottobre 2006

Roma, Vince il Premio come miglior film della prima edizione del Festival Internazionale del Cinema 'Izobraja Zhertvy' del regista russo Kirill Serebrennikov
Il lungometraggio è un noir, in pieno stile teatrale del neoesistenzialismo russo. La trama si svolge all'interno del dipartimento di polizia russo, dove il personaggio principale, la vittima, lavora al servizio di un magistrato ossessivo, ed è spesso alle prese con scene ed eventi sinistri.
Emozionatissimo, Kirill Serebrennikov ,quando annunciano che il suo 'Playing the victim' ha vinto afferma:
'Non avrei mai pensato – dice - di ricevere un premio a Roma perche' il mio e' un film sulla Russia e sui russi. Desidero che questo lavoro abbia la forza di cambiare la mentalita' della gente'…..Sono terribilmente contento – aggiunge- di aver ottenuto questo riconoscimento qui, a Roma, proprio nella capitale del cinema''.

Il Premio come migliore attrice va invece ad Ariane Ascaride, la protagonista del film di di Robert Guediguian: «Le voyage en Armenie», lavoro in parte autobiografico del regista armeno che narra il viaggio di Barsam alla ricerca delle proprie radici, spinto dalla voglia di conoscere il suo passato.
Egli lascia però dei segnali alla figlia Anna per poter esser ritrovato, ed anche lei partirà alla ricerca del padre, scoprendo durante il viaggio gli ideali di questa nuova nazione.

Migliore attore protagonista è Giorgio Colangeli, “La sconosciuta" di Giuseppe Tornatore è il film vincitore della sezione Premiere  
(Premi per la FOTO Ingrandita) che svolge il ruolo del padre ne L'aria salata”di Alessandro Angelini.Si affronta il tema del rapporto padre-figlio nel contesto carcerario.

Il Premio speciale della giuria inoltre va a “This is England” di Shane Meadows, il regista britannico con un passato da skinhead, ispiratosi alle proprie esperienze adolescenziali, ambienta la storia nel luglio 1983, dove Shaun scoprirà questo mondo e i suoi razzismi. 

Premio Cult al miglior documentario è andato a “Deep Water” di Louise Osmond e Jerry Rothwell, la storia di una tragica impresa sportiva. 

La sconosciuta" di Giuseppe Tornatore è il film vincitore della sezione Premiere, dedicata alle pellicole fuori concorso e presentate in anteprima alla Festa del cinema. 

Il Sindaco Walter Veltroni ha dichiarato con entusiasmo:“Un successo al di la' di ogni piu' rosea aspettativa. Siamo gia' tra i grandi festival del cinema mondiali".Innanzitutto il grande successo di pubblico, ed inoltre il Raggiungimento del obbiettivo primario della Festa: “Conciliare il cinema popolare con qualità e ricerca” .
Ribadisce inoltre: "E' questo il senso della nostra festa, la ricerca del bello ovunque si manifesti. In fondo il cinema e' cio' che era il melodramma, uno spettacolo popolare capace di emozionare e di conquistare il cuore di tutti".
Stasera gran finale con il Party di Piazza di Spagna e la presenza di Robert De Niro.


Laura Petringa