ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 13 Novembre 2018, ore 09:01

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Provincia di Roma , SkSoggetto:Provincia di Roma (zona Nord) , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Marco Antonelli
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 36 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




foto scattata dopo il miracolo  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

La madonnina piange di nuovo?

Riaffiorano delle macchie rosa sotto gli occhi della “Madonnina delle lacrime” di Civitavecchia

Id Article:10224 date 23 Ottobre 2006


“Non so proprio cosa pensare di questo riaffiorare del sangue a 11 anni di distanza dalle lacrimazioni. Comunque, staremo a vedere”, questo il commento di Monsignor Grillo, Vescovo della diocesi di Tarquinia e Civitavecchia. Sul volto della statua della Madonna di Medjugorie sono riapparse delle macchie color rosa, nello stesso punto dove undici anni fa erano rimasti i segni della lacrimazione di sangue. Con il tempo, complici anche i molti prelievi per le analisi disposte da Curia e magistratura, i segni della lacrimazione erano stati completamente cancellati: qualche giorno fa, sono state notate di nuovo dai fedeli della zona, da alcune suore e dall'autista del vescovo Grillo che, informato del fatto, è rimasto a lungo a scrutare la statua.

La statua si trova nella parrocchia di Pantano, in una teca blindata: lo scorso 14 settembre la chiesa fu danneggiata gravemente da una tromba marina e, tuttora, si trova in riparazione. Da molti anni ormai meta di pellegrinaggi, la storia della Madonnina di Civitavecchia inizia nel pomeriggio del 2 Febbraio 1995,quando Jessica Gregori prima di salire in macchina per recarsi nella chiesa di S. Agostino scorge sulle guance della statuetta della madonna in giardino delle lacrime di sangue. Il padre della piccola subito parla con il parroco Don Pablo e la notizia inizia a correre tra i conoscenti del sacerdote ed in breve raggiungerà anche la stampa. Seguiranno altri episodi di lacrimazione, di cui uno tra le mani dello stesso vescovo:  si rincorrono le ipotesi di chi grida al miracolo e chi alla truffa. Quello che è certo, è che l'ipotesi dell'esistenza di un qualunque congegno all'interno della statua è stata smentita, è che il sangue pianto era inequivocabilmente umano.

La statua è alta 42 centimetri ed ha un basamento di circa 5 centimetri. Pesa poco più di due chilogrammi ed è stata realizzata nel laboratorio di un artigiano croato, Sqepan Vlaho, di 38 anni, in un paesino a pochi chilometri da Medjugorje.

Marco Antonelli