ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 20 Novembre 2018, ore 13:37

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XII , SkSoggetto:Fonte Laurentina-Tor Pagnotta , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Andrea De Giorgio
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 29 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




ponti l38  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Ponti: Municipio rassicura le famiglie "sfrattate"

Con un comunicato stampa la Prestipino conferma che si arriverà a breve ad una soluzione definitiva. Sarà davvero così?

Id Article:10237 date 27 Ottobre 2006

Roma, La situazione delle “famiglie dei Ponti”, così rivendicate, e della sistemazione da dare a queste persone è ben lungi dall'essere chiarita.
Il presidente Prestipiono ha annunciato, tramite un comunicato stampa, che la situazione è ben monitorata e che, pur provvisoria, si sta risolvendo. 


Ci proponiamo di pubblicare l'intero comunicato stampa, che forse molti non hanno neppure la possibiltà di leggere: “Il Municipio XII sta monitorando la situazione degli ex-occupanti del X ponte che domani saranno sistemati, in via provvisoria in vari alberghi, per poi essere successivamente trasferiti in via definitiva in appartamenti.
Il Municipio è stato costantemente in contatto con il Gabinetto del Sindaco, con l'Ater e con gli abitanti del Laurentino per garantire la sistemazione degli ex-occupanti' dichiara Patrizia Prestipino, Presidente Municipio Roma XII: 'Attualmente la situazione è sotto controllo: l'Ater prenderà in consegna l'area del ponte da abbattere e i cittadini, che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni, troveranno entro 24 ore una sistemazione provvisoria, in attesa di quella definitiva. Anche questa delicata questione sta trovando la giusta soluzione, attraverso lo strumento del dialogo tra le istituzioni e i cittadini. 
Il Consiglio del Municipio, ed io in primo luogo, lavoreremo per ricucire lo strappo creatosi tra i cittadini di Fonte Laurentina e del Laurentino: inviteremo una delegazione di entrambi i quartieri affinché nella loro casa comune, il Municipio XII, si chiuda una vicenda dolorosa per la nostra comunità a cui è stato dato fin troppo risalto e che merita un epilogo diverso".


Per dar voce all'opposizione, abbiamo contattato Andrea De Priamo, capogruppo di AN al Municipio XII. 


De Priamo visto il comunicato stampa cosa si può affermare? 
"Certamente è un comunicato stampa demagogico. Le famiglie sono state dislocate in maniera molto caotica e molto discutibile in diversi alberghi. Non so se molti lo sanno,ma alcuni gruppi famigliari sono finiti addirittura ad Anzio”. 


Il Comune però ha affermato che la situazione è temporanea e si cerca una via alternativa. 
“E' vero, così c'è scritto – dice De Priamo – ma la verità è che non sanno neppure loro dove mandare queste famiglie. C'è davvero una situazione caotica e si è arrivati anche a violente discussioni tra gruppi di famiglie italiane ed extracomunitarie” 


Quindi ritiene che cis sia in reatà poca o scarso senso della realtà da parte del Municipio? 
“Assolutamente sì. Ribadisco che c'è molta confusione e si agisce con poca trasparenza”. 


La vostra proposta resta l'ultima fatta? 
“Sì la nostra proposta è quella di creare piccoli gruppi formati da nuclei famigliari e suddividerli in varie zone. O ancora meglio costruire case popolari, ma su questa proposta il Comune non vuole proprio ascoltarci”. 


Insomma i problemi restano e le polemiche aumentano. Ci sono poche certezze sia per i cittadini della zona che, ricordiamolo, hanno protestato anche con sit-in clamorosi come quello che ha portato alla chiusura della Laurentina, sia per le famiglie sfollate dai Ponti. 
L'unica certezza, questa sì, è quella dell'abbattimento dei Ponti che avverrà il 2 novembre.

Andrea De Giorgio