ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:25

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Ilaria Catalano
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 90 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Locandina dell'evento che si è tenuto a Roma dal 17 al 19 novembre per combattere la minaccia delle armi di distruzione di massa  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

VII Summit Mondiale dei Premi Nobel per la Pace

Insieme per dire NO alle armi di distruzione di massa e e Si alle energie alternative

Id Article:10311 date 20 Novembre 2006

Roma,  Dal 6 ottobre 2006 si è affacciato di nuovo sulla scena mondiale il grave problema delle armi nucleari con il primo test di esplosione sotterranea effettuato dalla Corea del Nord. La minaccia della bomba atomica e le armi nucleari sono i due temi principali discussi durante il VII summit dei Premi Nobel per la Pace che si è tenuto in Campidoglio dal 17 al 19 novembre.

Promosso dalla Fondazione Gorbachev e dal Comune di Roma, sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica il summit è un appuntamento di primo piano per discutere e affrontare i temi più rilevanti dell'attualità e delle emergenze planetarie. Alla giornata di apertura, presenti numerosi esponenti della politica e della scena internazionale ma anche due grandi assenti Mikhail Gorbachev, Presidente della Fondazione, impossibilitato a venire per problemi di salute e il Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano, fuori Roma per un incontro internazionale da tempo concordato.
In occasione di questa importante manifestazione Peter Gabriel è stato nominato Uomo della Pace 2006. “Un uomo che con la propria musica si è battuto per promuovere i diritti umani e l'abolizione delle armi. Ha dato voce a grandi battaglie di libertà e chi ha amato la sua musica ha amato anche le sue idee” con queste parole il sindaco Veltroni gli ha consegnato la “Dafne della Pace”, Il Sindaco Walter Veltroni conferisce a Peter Gabriel, Uomo della Pace 2006, la statuetta Dafne della Pace  
(Premi per la FOTO Ingrandita) simbolo dell'albero della vita.

Tanti gli interventi sul tema del nucleare a cominciare proprio dal Sindaco che ha dichiarato “…troppo sottile è il confine tra scopi e civili e militari per non guardare con preoccupazione alla diffusione delle tecnologie nucleari o alla crescente disponibilità dell'uranio, materia indispensabile per la produzione di armi di distruzione di massa”. L'incitamento ad agire con azioni pratiche è al centro del discorso del premio nobel Maired Corrigan Maguire che ha affermato “Siamo qui per dire che come famiglia umana nessuno ha il diritto di tenere armi nucleari che portano al genocidio”. 

Durante l'evento è stata inoltre effettuata la stesura del Documento finale del Summit tra i Premi Nobel per la Pace che ha visto la conferma, ancora una volta, del punto di vista dei partecipanti già elaborato nelle parole dell'indimenticato Joseph Rotblat: “Le armi atomiche devono essere dichiarate illegali, ridotte e infine distrutte. Un mondo pacifico e non violento deve essere un mondo libero dalle armi nucleari”.




Ilaria Catalano