ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 20 Novembre 2018, ore 13:35

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XI , SkSoggetto:Municipio XI , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Sara Gullace
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 54 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Alunni della scuola materna  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Minori, allarme in una materna di Poggio Ameno

Un’insegnante della scuola Poggiali, Municipio XI, è accusata di maltrattamenti sui piccoli alunni

Id Article:10312 date 21 Novembre 2006

Roma, Legati alle sedie con lo scotch da pacchi. Questa è l'accusa nei confronti di una maestra della scuola materna Poggiali, di Poggio Ameno. Secondo la denuncia presentata dai genitori di alcuni alunni, l'insegnante sarebbe ricorsa più volte a metodi coercitivi per contenere la vivacità dei bimbi: stretti alle sedie o ai banchi con uno spesso scotch marrone, quello che si utilizza per sigillare cartoni, per costringerli a stare al proprio posto e, se questo non bastava, l'adesivo veniva messo persino sulla bocca.

L'allarme è scattato poco dopo la ripresa dell'anno scolastico: stando al racconto dei genitori, infatti, i bambini, tutti tra i 3 e i 5 anni, tornavano spesso a casa con segni sulle braccia ed arrossamenti anche sul viso. Una mamma racconta l'esperienza di sua figlia: “Aveva dei comportamenti strani che ho cercato di interpretare ma – spiega – senza dare troppa importanza alla cosa. Finchè lei stessa mi ha detto che la maestra la legava con lo scotch marrone”. Una serie di esperienze analoghe, un giro di telefonate tra genitori e l'appello al Telefono Azzurro. A fine Ottobre viene presentato un esposto all'Ufficio scolastico regionale per il Lazio: ora l'insegnante della materna di via Leonori, lo scotch utilizzato dalla "maestra"  
(Premi per la FOTO Ingrandita) della quale non si conosce l'identità per ragioni di riservatezza, è oggetto d'indagine da parte degli ispettori scolastici. Fino ad oggi, è stato ritrovato scotch dello stesso tipo di quello descritto dai piccoli alunni nell'armadio dei materiali di classe mentre la maestra continua a negare l'accaduto ed i suoi colleghi si dichiarano estranei alla vicenda.

Rimaniamo, quindi, in attesa di riscontri più certi che faranno seguito alle indagini in corso. Intanto, dal Campidoglio, Veltroni ha suggerito l'astensione della maestra dall'aula fino a quando non verrà fatta luce sulla verità, per tutelare la serenità dei bambini e delle loro famiglie: “Ciò che è accaduto, se confermatospiega il Sindaco è di enorme gravità e merita una risposta immediata e ferma da parte delle Autorità governative”.

For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Sara Gullace