ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 12:28

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Mauro Leoni
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 52 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Ciclomotore incatenato  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Nuove norme sui ciclomotori

Niente più confisca dello scooter per chi guida con il casco slacciato

Id Article:10358 date 4 Dicembre 2006

Roma, novità per i motociclisti, dal 29 novembre con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge n 286, che ha convertito in legge il D.L. collegato alla finanziaria n 262/06, è stato introdotto, al posto della confisca, il fermo amministrativo di 60 giorni (aumentati a 90 nel caso in cui la violazione sia stata commessa almeno due volte nel corso di un biennio) di ciclomotori o motocicli per violazione dei seguenti articoli della strada: art. 170 (secondo passeggero ove non consentito), art. 171 (guida senza casco o con casco non omologato), art. 97 comma 6 (ciclomotore maggiorato)

La modifica al Codice della strada è stata ottenuta grazie all'emendamento proposto dall'Aduc (associazione per i diritti degli utenti e consumatori) attraverso un testo di legge,fatto proprio dal Parlamento in sede di conversione del D.L. 262/06, presentato dall'On. Donatella Poretti e dall'On. Marco Beltrandi, vicepresidente della commissione Trasporti della Camera

La confisca rimane solo nei casi in cui un ciclomotore o motoveicolo sia utilizzato per commettere un reato e per le violazioni verbalizzate prima del 29 novembre 2006,data di entrata in vigore delle modifiche introdotte nel Codice della Strada dalla legge di conversione.

I motociclisti ai quali il veicolo è stato confiscato prima del 29 novembre, potranno impugnare, entro 30 giorni, i decreti di confisca emanati dal Prefetto davanti al Giudice di Pace competente, chiedendo la sospensione del provvedimento di confisca ed il sollevamento di legittimità costituzionale presso la Consulta. In almeno due casi, il giudice ha dato ragione al proprietario del motociclo, sospendendo la confisca e quindi permettendo l'uso del motociclo

Ulteriori informazioni e chiarimenti saranno forniti presso i competenti uffici della Prefettura in via Ostiense 131L (tel. 06.6729.4692 – 4694), Fax. 06.67294555, orario di ricevimento lunedì e venerdì, dalle 9.00 alle 12.00) e presso l'Ufficio delle Relazioni con il Pubblico (URP) a Palazzo Valentini - ingresso Foro Traiano - (tel. 06.67294353, orario di ricevimento dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle13.00 )




Mauro Leoni