Comandi

Immagine logo sito
Issue114 del 20/10/2018 Year: 2018 ID: 6 Mercoledi 19 Dicembre 2018, ore 03:27

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Dal Campidoglio , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Matteo Romani
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 42 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Ecco i consigli degli esperti sul come far passare un capodanno sereno a voi e ai vostri animali (Fonte Foto: www.corriere.it)  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

“Il Capodanno stressa gli animali”

Monica Cirinnà spiega: “I fuochi d’artificio provocano reazioni anomale”. Ecco i consigli degli esperti sul come evitare fughe e traumi

Id Article:10419 date 26 Dicembre 2006

Roma, Il Capodanno? Uno stress, per uomini e per animali. Anzi, soprattutto per quest'ultimi che patiscono molto più dei loro padroni le tradizionali usanze con le quali siamo soliti passare l'ultimo giorno dell'anno.

"A Natale e a Capodanno troppo spesso gli animali si stressano a causa dei fuochi d'artificio- spiega Monica Cirinnà, consigliera delegata ai Diritti degli Animali del Comune di Roma- Bisogna cercare di prevenire l'insorgenza di stress, visto che durante questo periodo molti animali domestici manifestano reazioni anomale di fronte all'improvviso e non usuale incremento di suoni, luci ed odori associati a petardi e fuochi d'artificio. E ogni anno, purtroppo, registriamo numerosissimi ingressi nei canili poco dopo Capodanno, soprattutto di cani investiti dalle automobili, e tantissime segnalazioni di cani smarriti".

"Cani e gatti- prosegue la Cirinnà- hanno udito e olfatto molto più sviluppati dei nostri. Nel panico e nella confusione possono avere reazioni inconsulte, come gettarsi nel vuoto, strappare il guinzaglio o correre per la strada, mettendo a serio rischio l'incolumità loro e degli altri. I più comuni segnali di stress - continua la consigliera delegata del Comune- si manifestano con tremori e salivazione eccessiva, ringhiare eccessivo, abbaio insistente, tentativi di nascondersi o di fuggire dall'appartamento o dal giardino, perdita di appetito, incontinenza. E se i sintomi permangono bisognerà rivolgersi al veterinario di fiducia. Per limitare i danni l' Associazione Volontari Canile Porta Portese, L’on. Monica Cirinnà  
(Premi per la FOTO Ingrandita) che ringrazio, ha stilato una serie di consigli utili per proteggere i nostri amici non umani".

Ed ecco i suggerimenti che potranno far passare un natale più sereno a voi e ai vostri adorati amici a quattro zampe:

tenere gli animali domestici nell'appartamento, meglio se in una stanza lontana dai rumori e in penombra; non lasciarli soli in giardino perché potrebbero scappare; non tenerli legati a catena perché potrebbero strozzarsi; non lasciarli in balcone perché potrebbero buttarsi di sotto; durante la passeggiata quotidiana tenere il cane saldamente al guinzaglio; adottare un accorgimento in più per i cardiopatici e gli anziani; togliere dai balconi le gabbie di volatili.

E ancora: minimizzare l'impatto dei botti accendendo radio o tivù; nei casi più gravi consultarsi col veterinario di fiducia se tranquillizzarli con un blando sedativo, con rimedi omeopatici o di erboristeria; assicurarsi che siano facilmente identificabili con microchip, tatuaggio e medaglietta.

Nel malaugurato caso in cui il vostro animale dovesse perdersi, cercatelo prima nella zona limitrofa alla vostra abitazione perché potrebbe essere poco distante da casa, oppure contattate il Canile della Muratella (tel. 06/6710.9550) per comunicare la scomparsa e presentate denuncia di smarrimento a Vigili o Carabinieri.


Matteo Romani