Comandi

Immagine logo sito
Issue114 del 20/10/2018 Year: 2018 ID: 6 Lunedi 17 Dicembre 2018, ore 14:34

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Provincia di Roma , SkSoggetto:Regione Lazio , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Adriano Stefanelli

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 32 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




L'assessore agli affari istituzionali, Regino Brachetti  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Dalla Regione aiuti per 150 comuni del Lazio

Riguarderanno progetti per far fronte alla mancanza di servizi territoriali

Id Article:10459 date 10 Gennaio 2007

Roma, La Regione Lazio, in uno dei suoi ultimi bandi, ha stanziato dei contributi di cui beneficeranno circa 150 piccoli comuni della regione, in nome di un loro sviluppo socio-economico. 

È quanto si evince dal promotore dell'iniziativa, l'assessore regionale agli Affari istituzionali, Regino Brachetti:”Questi comuni hanno un inestimabile patrimonio di tradizioni, cultura, vitalità imprenditoriale e sociale e rappresentano i due terzi dei comuni presenti sul territorio regionale”. I fondi stanziati sono calcolati in circa un milione di euro (due miliardi delle vecchie lire) da destinare a progetti finalizzati all'innovazione tecnologica dell'organizzazione amministrativa e allo sviluppo economico. 

Tra questi progetti ne sono stati scelti 14,tra i quali l'introduzione della banda larga per le connessioni ad internet o la promozione di misure sociali e imprenditoriali, tutti avente come unico comun denominatore l'associazionismo, visto come lo strumento più adatto per le piccole comunità a far fronte alle diverse esigenze dei cittadini, da parte di Brachetti:”Questi finanziamenti – dice lo stesso assessore – che saranno incrementati nei prossimi tre anni, sono un importante incentivo affinché il rapporto dei cittadini con la pubblica amministrazione sia migliore. Spesso, infatti, una delle maggiori cause dello spopolamento di queste realtà piccole è proprio la mancanza d servizi territoriali”.

Adriano Stefanelli