ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 20:55

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Provincia di Roma , SkSoggetto:Regione Lazio , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Adriano Stefanelli

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 32 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Luigi Celori, consigliere regionale di An  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Malasanità per coprire i nuovi ticket

E’ quanto afferma Luigi Celori, consigliere regionale di An

Id Article:10490 date 17 Gennaio 2007

Roma, La sanità è sempre più nell'occhio del ciclone. 

In questi giorni, infatti, a seguito delle note vicende sul degrado di alcune strutture ospedaliere laziali, il consigliere regionale di An, Luigi Celori, è uscito allo scoperto ed ha attaccato la nuova Giunta Regionale:”Sulla sanità è stato sollevato un polverone mediatico ad orologeria che serve a coprire i nuovi ticket introdotti da Marrazzo sulle prestazioni”. Chiaro il riferimento del consigliere dell'opposizione all'introduzione del ticket nel pronto soccorso, adottato dalla maggioranza di centrosinistra alla Regione. 

Secondo Celori, quindi, la Giunta Marrazzo ha cercato o sta cercando di coprire questo provvedimento, mostrando, tramite i media, la situazione di degrado in cui versano il Policlinico Umberto I, il Forlanini ed il San Camillo, addossando, a sua volta, le colpe alla precedente Giunta Storace. “I problemi alle vecchie strutture ospedaliere romane erano noti anche a noi – dice Celori - e per questo avevamo avviato una politica nella quale non prevedevamo la ristrutturazione, ma la costruzione ex novo di altre strutture quali l'Ifo, il Policlinico Tor Vergata ed il Sant'Andrea,quest'ultimo pensato ben 30 anni fa per chiudere il Policlinico. Abbiamo, però, trovato parecchie resistenze da parte dei “baroni” della medicina che, più che pensare alle condizioni di degrado in cui versa il Policlinico, pensano al fatto di averlo sotto casa, con una comoda poltrona che li attende. Questa riluttanza ha fatto bloccare il progetto per tutti questi anni”. 

Il consigliere di An ha, inoltre, aggiunto che è inutile pensare a ristrutturare ciò che è impossibile o troppo costoso, proponendo quanto di seguito:”Per me sarebbe meglio vendere e, con le nuove risorse, costruire in pochi mesi delle nuove strutture più adeguate alle richieste dell'utenza. Le risorse che andranno a ristrutturare l'Umberto I sono solo dei soldi buttati”. Da questa presa di posizione di Celorio, si capisce che il centrodestra è per la modernizzazione anche degli ospedali:”Il Forlanini, il San Camillo e l'Umberto I erano strutture moderne ai primi del ‘900, quando cioè, sono state costruite. Ora, anni di incuria e di mala gestione, li hanno trasformati in baracche dove la vera meraviglia è capire come facciano a lavorarci dei grandi professionisti del mestiere”.

Adriano Stefanelli