ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Domenica 20 Maggio 2018, ore 17:23

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Cronaca ,
,
a cura di Laura Petringa
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 147 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




striscione di alcuni ragazzi per la legalizzazione delle droghe  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Ad Ostiense una storia “stupefacente”

Insegnante di storia e filosofia ad un liceo scientifico , di notte gestiva il “Caronte”: trovati hashish, cocaina e fumo

Id Article:10524 date 26 Gennaio 2007

Roma, Gestore di un locale molto particolare, la sua doppia vita lascia a bocca aperta in molti tra ragazzi e genitori nel quartiere  Ostiense.
Il suo locale, Il Caronte, era in realtà una fumeria in tipico stile olandese, il professore di un liceo scientifico romano è stato infatti accusato di agevolazione di uso di sostanze stupefacenti.
Gli agenti del Commissariato Cristoforo Colombo, diretti da Antongiulio Cassandra, giunti al locale,la sera del 24 gennaio, in viale Giotto 19, hanno visto il docente servire birra ai ragazzi che fumavano sostanze illecite


In loco erano presenti ragazzi tra i 16 ed i 24 anni, i quali hanno negato tutti di essere suoi studenti.
All'entrare della polizia i ragazzi han tentato di disfarsi della droga, ragazzi davanti al liceo Augusto di Roma  
(Premi per la FOTO Ingrandita) ma 5 di loro sono stati identificati e segnalati alla prefettura , tra i quali un minorenne.
Sempre durante la retata altrii hanno distrattamente fatto cadere a terra 15 grammi di hashish ed ancora cocaina e marijuana.
Molte le cicche trovate per terra a testimonianza del fumo che girava nel locale. 


L'irruzione è stata fatta in seguito ad alcune segnalazioni, nonostante il locale fosse già stato controllato in passato.
Il Commissariato segnala:
“Non è esagerato dire che il pavimento era pieno di mozziconi”.
Richiesta immediatamente dalla polizia all'autorità giudiziaria ed amministrativa, la chiusura del locale.



Laura Petringa