Comandi

Immagine logo sito
Issue115 del 21/10/2018 Year: 2019 ID: 2 Lunedi 19 Agosto 2019, ore 17:19

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XII , SkSoggetto:Europa , Tipo Articolo:Cronaca ,
,
a cura di Laura Petringa
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 147 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




scritte di Livorno contro il poliziotto ucciso a Catania  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Fermati due Ultrà della Roma in Viale America

Avevano disegnato una stella a cinque punte: trovate 15 bombolette in auto

Id Article:10553 date 7 Febbraio 2007

Roma, Sono dovuti intervenire nuovamente i dipendenti del Decoro Urbano par cancellare le scritte contro l'agente ucciso a Catania. 
Denuncia per due ragazzi della Roma, ultrà, fermati da una volante mentre alle 5 del mattino sono stati sorpresi a V.le America di fronte al palazzo dove, il giorno precedente, era comparsa la scritta siglata Acab ( All Coops Are Batards). 
Trattasi di un movimento, probabilmente, contro le forze dell'ordine, che nelle tifoserie estreme sta prendendo vita. I due giovani hanno 18 e 26 anni, e stavano disegnando una stella a cinque punte con una bomboletta spray. 


Nell'auto di uno dei ragazzi erano presenti 15 bombolette , dalle quali si presume che volessero proporre altri slogan. 
Accusati di danneggiamento aggravato, ma non di apologia di reato non avendo scritto nulla, poiché fermati per tempo.


 Commenta il prefetto di Roma Achille Serra: «Non credo che ci siano commenti da fare, volanti polizia  
(Premi per la FOTO Ingrandita) è un atto così indegno, così contrario alla coscienza di un paese civile che non ci sono parole. E´ il calcio che è malato e va risanato al più presto»
Verso le 14,30 però appare una seconda scritta, di una lunghezza di quasi due metri, disegnata con Vernice nera, sul muro del liceo classico Virgilio : «10, 100, 1000 Raciti»,accanto al simbolo di falce e martello. 
Alcuni studenti hanno avvertito il 113 e assieme alla squadra del Decoro Urbano sono giunti gli uomini del I Commissariato. 
«La scritta apparsa oggi sul muro del Virgilio è ignobile ed offende le coscienze di tutti» commenta l´assessore provinciale alla scuola, Daniela Monteforte.

Laura Petringa