ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Lunedi 21 Maggio 2018, ore 14:36

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,

a cura di I. G.

Una donna guida parlando al cellulare  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Sordomuta multata per guida con il cellulare

L’assurda sanzione ad una donna che ha deciso di rivolgersi al giudice

Id Article:10613 date 26 Febbraio 2007

Roma, 68 euro di multa e 5 punti della patente decurtati: di solito una multa non fa notizia, ma stavolta le cose sono andate diversamente. A ricevere la sgradita raccomandata infatti è stata una donna sordomuta sorpresa dai vigili urbani “al volante del suo veicolo mentre parlava al cellulare”. Una vera e propria beffa, che ha convinto a rivolgersi subito a un avvocato per impugnare la multa davanti al giudice di pace.

Stando al verbale, la violazione al codice della strada non è stata contestata direttamente al trasgressore per «impossibilità di fermare il veicolo in condizioni di sicurezza e nei modi regolamentari perché già distante dal posto di accertamento». Impossibile dato che la donna non guida ma è solo intestataria dell'auto che guida il marito,anch'egli però sordomuto. L'impossibilità che la coppia abbia commesso l'infrazione è palese, c'è solo da chiedersi come sia stato possibile per qualcuno, averla vista.
"Quello in esame - ha detto l'avvocato, Diego Perugini -  appare veramente un caso grave e trovo grottesco: è avvilente che un portatore di handicap, per discolparsi, debba sbandierare la propria condizione di sofferenza»



I. G.