ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Lunedi 21 Maggio 2018, ore 14:38

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Ilaria Catalano
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 90 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Nella foto si vede una classe si bambini che se gue la lezione del proprio maestro  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Sbloccata la questione delle “supplenze brevi”

Grazie ad un provvedimento niente più disagi negli asili e nelle scuole materne

Id Article:10614 date 27 Febbraio 2007

Roma, Qualche giorno fa si era parlato del grave problema degli asilo nido e delle scuole materne chiuse a causa della carenza del personale. Ad oggi sembra che la situazione si stia risolvendo con lo sblocco delle graduatorie per le supplenze.
In diversi Municipi di Roma, tra i quali anche l'XI, le famiglie si erano trovate nell'impossibilità di mandare i loro figli a scuola per la mancanza di docenti, assenti per malattia e impossibili da sostituire. 

In seguito alle proteste da parte dei genitori, l'Assessore alle Politiche Educative e Scolastiche Maria Coscia, si è assunta l'impegno di risolvere la querelle e da ieri sono stati trasmessi ai Municipi gli elenchi dei primi mille supplenti da cui poter attingere. Secondo una dichiarazione dell'Assessore si tratterebbe “di un provvedimento a carattere temporaneo ed emergenziale, resosi necessario per far fronte alle molteplici assenze per malattia di educatrici e insegnanti, verificatesi in questi ultimi giorni”.
Nonostante fossero arrivate al Campidoglio 8 mila domande di supplenze,queste erano bloccate per motivi burocratici provocando così disagi nelle scuole e soprattutto alle famiglie. Ma adesso grazie a questo provvedimento d'urgenza l'Amministrazione Comunale ha sbloccato la situazione delle graduatorie per le supplenze brevi nelle scuole dell'infanzia. 

Al momento verranno utilizzate le domande già ritenute idonee dalla Commissione che le ha esaminate, in attesa di concludere l'iter necessario per la formazione delle nuove graduatorie. Nel frattempo verranno visionate anche tutte le altre domande giunte a seguito di un bando pubblico che saranno poi inserite nelle graduatorie in via di compilazione. 

Il lavoro svolto fino ad ora dovrebbe servire ad evitare in futuro ulteriori disagi alle famiglie e soprattutto ai bambini che hanno il diritto di poter entrare a scuola senza dover subire gli intoppi della burocrazia.



Ilaria Catalano