ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 18 Ottobre 2018, ore 19:01

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Sara Gullace
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 54 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Cristicchi, vincitore di Sanremo 2007  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma trionfa a Sanremo

L’ultima edizione del Festival ha visto il successo di “impegnate” realtà musicali romane

Id Article:10639 date 7 Marzo 2007

Roma, Il Festival di Sanremo 2007 è stato molto “romano”. Il consueto appuntamento con la canzone nostrana, infatti, ha portato alla ribalta diversi nomi capitolini: primo tra tutti, Simone Cristicchi, vincitore tra i big con la sua “Ti regalerò una rosa”. Fabrizio Moro, romano di San Basilio, si è aggiudicato il primo gradino del podio “giovani” mentre Jasmine, al secolo Federica Rotolo, ha centrato la finale con “La vita subito” e Pier Cortese, che non è rientrato tra i finalisti di venerdi, ha presentato al grande pubblico la sua “Non ho tempo”. Un bel segnale di forte intensità produttiva nel contesto romano. 

Ancor più positiva nota, per rimanere in ambito musicale, è stata la qualità dei testi che i giovani hanno cantato: temi impegnati, canzoni che vogliono essere qualcosa di più che motivetti orecchiabili. E quest'intento ha colpito i vertici politici del Campidoglio. Il Sindaco Veltroni ha apprezzato in modo particolare le intenzioni di Moro, al di là del primo posto conquistato: “Il ritorno della canzone di contenuto sociale e civile – spiega il primo cittadino - è una buona notizia per una manifestazione come Sanremo che lascia il segno quando riesce a ‘stare dentro', moro, vincitore della categoria giovani  
(Premi per la FOTO Ingrandita) in vari modi e approcci artistici, a ciò che succede nella vita reale nostro Paese”. 

Ben impressionata anche Ileana Argentin, consigliera delagata per la Salute Mentale, da anni in prima linea per la tutela dei diritti dei disabili, che tiene a sottolineare il valore sociale delle intenzioni di Cristicchi, complimentandosi con lui: “Simone nella sua canzone non cerca di suscitare in chi ascolta la commozione spicciola, la lacrima facile per farci sentire tutti più buoni – spiega la Consigliera - cerca, invece, di riportare l'attenzione sul problema del disagio mentale, sulla dignità delle persone che, in questo modo, hanno avuto voce, sono esistiti non solo sulla carta dei referti medici ma come persone, uomini e donne che fanno parte della nostra società ma sono esclusi dal pregiudizio e dalla distanza del pensare per bene, nella quale il disagio mentale diventa il metro per misurare la normalità dei sani”. Il pezzo che ha vinto l'ultima edizione sanremese, infatti, nasce da un'esperienza che l'autore a voluto vivere in prima persona all'interno dei manicomi italiani: è frutto di conoscenza reale e non di una sterile riflessione benpensante.




Sara Gullace