ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 20 Novembre 2018, ore 13:38

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Provincia di Roma , SkSoggetto:Regione Lazio , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Adriano Stefanelli

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 32 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




La via Pontina: a breve è atteso il via libera per il suo allargamento  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Celori:”Attendo un Consiglio straordinario sul problema della Pontina”

Il consigliere regionale di An dice la sua sull’inizio del progetto dell’allargamento della via che congiunge Roma a Latina

Id Article:10667 date 26 Marzo 2007

Roma, A circa due anni da quando ne è stato parlato, ancora non è stato mosso un dito a riguardo. Stiamo riferendoci al progetto di allargamento della Via Pontina, previsto due anni orsono dalla giunta di centrodestra e, a tuttora, ancora lasciato in un cassetto. “Dopo quasi due anni, leggiamo sui giornali che sostanzialmente l'unico tracciato possibile di raddoppio della Pontina era quello approvato dalla passata amministrazione di centrodestra. Ma, allora, a cosa è servito tutto questo tempo e quanto altro ne dobbiamo aspettare? Sto ancora attendendo, come prevede lo statuto la convocazione di un Consiglio regionale straordinario per dibattere di questo tema”. Queste le parole di Celori, consigliere regionale di Alleanza Nazionale. 

Da sempre, è risaputo, che la via che congiunge Roma a Latina è una delle più pericolose d'Italia, e numerosi sono, purtroppo, gli incidenti stradali che accadono lungo il suo tracciato. “Sono molto preoccupato - prosegue Celori - dei problemi che, Uno dei numerosi incidenti avvenuti sulla Via Pontina  
(Premi per la FOTO Ingrandita) nonostante, l'evidenza della bontà del progetto, ancora sussistono all'interno della maggioranza attuale di centrosinistra. Non abbiamo nessuna voglia di perdere ulteriore tempo per vedere compiuta un'opera per la quale, anche se si partisse domani, occorrerebbero giustamente anni per la sua realizzazione”. 

E' meglio - conclude il consigliere regionale di An - che le posizioni di ogni gruppo politico escano chiaramente allo scoperto, Alleanza Nazionale ha sempre creduto in questa iniziativa, l'unica che può farci risparmiare vite mettendo realmente in sicurezza una delle strade più pericolose d'Italia”. 

Nella speranza che le sue parole vengano accolte, Celori spera nella convocazione di un consiglio straordinario che possa dare il via libera a questo progetto che, qualora iniziasse, di certo ridurrebbe drasticamente la mortalità lungo una delle vie più pericolose della periferia della Capitale.

Adriano Stefanelli