ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 20 Novembre 2018, ore 13:35

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XI , SkSoggetto:Municipio XI , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Gianpiero Del Monte
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 45 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Daniele Bonessio campione del Primo Levi

Il giocatore di basket risponde alle domande sulla sua vita di studente lavoratore e sulle prospettive future

Id Article:10669 date 26 Marzo 2007

Roma, 19 anni non ancora compiuti, romano della Garbatella, 2 metri di altezza, studente all'ultimo anno del liceo scientifico Primo Levi, Daniele Bonessio è giocatore professionista di pallacanestro nella Zarotti Imola, società della Serie A2, dove è stato trasferito dalla Lottomatica Virtus Roma. Negli ultimi giorni è stato convocato dalla Nazionale Under 20 e vive un'esperienza di continui spostamenti che deve conciliare con gli impegni di studio. Ha anche ricevuto offerte di ingaggio dalla Spagna.
 
Come è nata la tua passione per il basket?
“Fin da piccolo ho avuto una passione per questo sport, soprattutto perché sono nato in una famiglia di sportivi che mi ha trasmesso la voglia di emergere”.
 
Dove hai fatto le prime esperienze?
“Ho iniziato a giocare nella squadra di cui mia madre è presidente, la ‘Eurobasket Pool Roma”. Nel 2005 sono stato acquistato dalla ‘Lottomatica Virtus Roma' dove ho iniziato la mia carriera professionistica. Quest'anno sono in prestito alla ‘Zarotti Imola' in Lega 2”. 

Come vivi la tua attuale posizione di studente lavoratore?
“E' molto impegnativa perché richiede la massima organizzazione del poco tempo a disposizione. Da anni però sono abituato a questo continuo stress fisico e mentale e sono consapevole che questi sacrifici e queste rinunce,come gli amici e i divertimenti, in seguito mi ripagheranno”. 

Quali sono le tue esigenze e prospettive per il futuro, dopo aver finito il liceo?
“In futuro voglio riuscire a conseguire la laurea in Scienze Motorie come mio padre. Penso comunque, anche quando avrò finito di giocare, di rimanere nell'ambiente cestistico, magari come allenatore”. 

Speri di tornare a giocare a Roma, di andare in Nazionale o negli USA…?
“Spero di tornare a giocare nella ‘Lottomatica' anche perché sono sotto contratto con questa società, pur essendo cosciente che , avendo solo 18 anni, non avrei ora molto spazio in una squadra di alto vertice. Tornare resta però un obiettivo che voglio raggiungere nei prossimi anni, mentre la Nazionale maggiore per ora resta un sogno. Cercherò intanto di vincere un titolo europeo con la nazionale Under 20. Il basket USA,infine, resta il mio sogno nel cassetto come per tutti i cestisti”.


Gianpiero Del Monte