ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 13 Novembre 2018, ore 08:59

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XI , SkSoggetto:Municipio XI , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Ilaria Catalano
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 90 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Nella foto un ufficio di call-center.Uno degli impieghi più soggetti al lavoro precario  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Una tavola rotonda contro il precariato

Promuovere una campagna informativa nei confronti delle aziende

Id Article:10675 date 28 Marzo 2007

Roma, Il problema del lavoro precario tocca da vicino tantissime persone di tutte le età e di qualsiasi grado di istruzione. Secondo una recente ricerca condotta dall'Università “La Sapienza”, il 14% del lavoratori a co.co.co, i cosidetti collaboratori, vive a Roma. E' un dato allarmante sulla qualità del lavoro romano che chiama in causa i vari Municipi per cercare di ridurre i livelli di precarietà della città più “precaria” d'Italia. 

Il Governo ha introdotto delle recenti misure che prevedono delle scadenze, tra cui a breve quella del 30 aprile, entro la quale occorre stipulare accordi sindacali per trasformare le collaborazioni coordinate e continuative a progetto in rapporti di lavoro subordinato.
In vista di questa importante scadenza si è tenuta il 26 marzo, presso la Sala Consiliare dell'XI Municipio, una Tavola Rotonda dal titolo “Convenienze convergenti per lavoratori e aziende” – Ruolo del territorio nei percorsi di stabilizzazione del lavoro atipico”. Nonostante il poco tempo a disposizione, il messaggio che si vuole lanciare è che tutti siamo chiamati a dare una mano per cercare di avviare un lavoro di merito almeno a livello informativo. 

“Non è possibile che il Comune di Roma,il più grande appaltatore di lavoro” così interviene stefano Fusco della NIDIL-CGIL “declini il lavoro in lavoro precario”.
Il consigliere Donato Mattei, dichiara che “Il Municipio pur non avendone le competenze, si vuol far carico del problema. Proprio questa debolezza può rappresentare un punto di forza che permette per esempio di organizzare una tavola rotonda informale come questa”.
Il presidente dell'XI Municipio Andrea Catarci, promotore dell'incontro, espone la “necessità di promuovere una campagna di tipo informativa e di provare a stilare una lettera da inviare a tutte le aziende che entrano in contatto economico con il Municipio”. Questo primo incontro deve essere visto nell'ottica di uno scambio funzionale ad un tentativo di autoregolamentazione del mondo del lavoro. “Come Municipio” prosegue Catarci “bisogna promuovere questa attività informativa fino alla data di scadenza, riuscendo così a convocare in un successivo incontro il Municipio, la Provincia e il Comune”.



Ilaria Catalano