ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 18 Ottobre 2018, ore 14:38

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Laura Petringa
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 147 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




nuova metro linea D  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Entro il 2015 una quarta metro per Roma

Dall’Eur fino a Via Ugo Ojetti, inizieranno i lavori nel 2010

Id Article:10677 date 29 Marzo 2007

Roma, Una quarta linea metro per Roma entro il 2015.
È stata chiamata “cura del ferro” la nuova idea che porterà la città di Roma ad avere ben 85 chilometri di collegamenti.
La futura metro D collegherà la zona Eur –Magliana fino alla fermata Ojetti.

È previsto per il 2010 l'inizio dei lavori. La tratta prioritaria si basa sulla zona Marconi –Prati Fiscali, passando per Trastevere, Spagna e Piazza Vescovio, per un totale di 11 Km e 12 stazioni.
Il tutto sarà attivo e funzionante entro il 2015, secondo la previsione del Comune, mentre le due diramazioni una verso Sud, l'altra verso Est, dovrebbero entrare a pieno regime entro il 2019. 


Si investiranno per il progetto complessivo quasi tre miliardi di euro, di cui solo due miliardi verranno spesi solo per la tratta prioritaria.
Le caratteristiche distintive della quarta linea sono diverse,e di grande innovazione:
prima fra tutte, la totale automazione, quindi nuovi convogli senza conducente,che dovrebbero diminuire i costi; un'alta frequenza di servizio con tempi di attesa di 90 secondi tra un convoglio e l'altro; una capacità dei convogli relativamente contenuta:massimo 800 a treno, con la riduzione delle persone da evacuare in caso di emergenze e un minore impatto delle opere sullo strato archeologico. 


''La linea D - hanno sottolineato gli assessori capitolini alle Politiche economiche, Marco Causi, e alla Mobilita', Mauro Calamante - e' anche il primo vero 'project financing' di queste dimensioni mai realizzato in Italia'', nonche' ''la piu' grande committenza pubblica del Paese'', ha aggiunto l'amministratore delegato di Romametropolitane, Federico Bortoli.


Laura Petringa