ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 21 Agosto 2018, ore 06:33

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Mauro Leoni
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 52 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




43 arrestati dalla polizia del litorale    
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Ucciso a coltellate in casa

E’ stato fermato il figlio dell’uomo,ancora sconosciuto il movente

Id Article:10685 date 31 Marzo 2007

Roma, è stato rinvenuto, poco dopo le cinque di questa mattina, in una pozza di sangue il corpo di Salvatore Marano, il 56 ucciso nella sua casa nella zona Pineta Sacchetti

Per l'omicidio è stato arrestato in flagranza di reato il figlio, 21 enne, dell'uomo. L'allarme alle forze dell'ordine è stato dato dalla cognata della vittima,che avvertendo dei rumori provenire dall'appartamento, temeva si fossero introdotti dei ladri nell'abitazione dell'uomo. Quando gli agenti sono arrivati sul posto hanno trovato il giovane che ancora impugnava il coltello a serramanico sporco di sangue, con il quale aveva colpito più volte il padre al collo ed al petto, mentre il corpo della vittima era a terra vicino ad un tavolino dell'ingresso

Salvatore Marano,separato con tre figli, viveva solo nell'appartamento. Ieri sera l'uomo aveva ospitato i suoi figli per la cena dopo la quale il figlio 21enne è rimasto a dormire dal padre. Il ragazzo che ultimamente soffriva di una forte depressione non ha opposto resistenza agli agenti, che lo hanno bloccato e disarmato

Dalle prime ricostruzioni sulla scena del crimine gli agenti ipotizzano che sia stato un atto “assolutamente non previsto,non premeditato”, intanto, già da questa mattina gli uomini della sezione omicidi hanno iniziato ad ascoltare gli altri due figli della vittima e la cognata




Mauro Leoni