ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 20 Novembre 2018, ore 13:36

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Universita' , SkSoggetto:La Sapienza , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Lorenzo D'albergo
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 100 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
La Minerva, simbolo della Sapienza  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Sapienza, si cambia!

Riviste le suddivisioni delle fasce Isee. Ogni studente avrà una casella e-mail personale

Id Article:10753 date 24 Aprile 2007

Roma,
Buone nuove dalla Sapienza! Posta elettronica istituzionale per gli studenti ed una rimodulazione delle tasse universitarie in favore dei redditi medi e bassi.

Partiamo da quello che sarà il nuovo mezzo di comunicazione tra università e studenti. Dal prossimo anno accademico ad ogni studente sarà assegnata un indirizzo di posta elettronica. L'università potrà comunicare meglio con i tanti iscritti, circa 145.000. I nuovi indirizzi mail, oltre per quella che sembra essere una vera rivoluzione, la verbalizzazione elettronica degli esami, saranno fondamentali per garantire la comunicazione tra docenti e studenti. Ci sarà la possibilità di creare mailing list, ad iscrizione libera, per la distribuzione del materiale didattico delle diverse cattedre.

Nella seduta del 17 aprile del consiglio di amministrazione è stato approvato il regolamento per quanto riguarda l'utilizzo della posta elettronica da parte degli studenti. Ora può quindi partire la sperimentazione. Si inizierà alla facoltà di Psicologia II ed a quella di Architettura Quaroni,solo dopo il servizio sarà esteso a tutto l'ateneo.

Nella stessa seduta c'è stata la tanto attesa delibera per la rimodulazione delle fasce economiche. Ora sarà possibile reperire finanziamenti per i servizi agli studenti senza troppo gravare sulle spalle delle famiglie a reddito medio-basso. Dopo ben quattro anni sono infatti variate le fasce Isee. Da dodici fasce si passerà a 22 fasce.

Sono previsti aumenti, comunque irrisori (si parla di circa 40 euro l'anno), per gli studenti che si trovano al limite superiore delle vecchie fasce. Più pesanti per chi ha un Isee superiore a 90.000 (l'aumento in questo caso sarà di 257 euro annui).

A proporre i cambiamenti descritti è stata la Commissione tasse, composta da studenti, professori e funzionari amministrativi. Istituita negli ultimi mesi del 2006, la commissione aveva come obiettivo la nuova suddivisione delle fasce. Missione compiuta!

Lorenzo D'albergo