ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 20 Novembre 2018, ore 13:38

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Sport , SkSoggetto:Sport , Tipo Articolo:Articoli Vari ,

a cura di I. G.

Prefetto della Capitale Achille Serra  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Sale la febbre da Derby

Il Prefetto Serra: “Gli striscioni sono il folkolore del calcio, se non offensivi passano”.

Id Article:10764 date 26 Aprile 2007

Roma, Il derby è alle porte: mancano ormai pochi giorni alla partita più attesa dalle tifoserie Capitoline e ci sono diversi elementi di novità. La Lega ha deciso che si giocherà alle 15, provvedimento che ha incontrato il favore del prefetto Achille Serra che, durante una riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica ha commentato: “Accogliamo con favore la decisione della Lega ma sottolineo –ha aggiunto – che le Forze dell'Ordine sono sempre all'altezza della situazione, in qualunque momento si giochi”. “I problemi – conferma il Questore Marcello Fulvi – ci possono essere solo in seguito ai comportamenti anomali di qualche frangia violenta che, se vuole creare disagio, lo crea alle 15 come alle 21".

L'atmosfera è rilassata, si prospetta uno stadio pieno ma non pienissimo, secondo le previsioni delle società tra i 60 e i 65.000 spettatori: “Per quanto riguarda gli striscioni – ha continuato il Prefetto- con Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza abbiamo deciso di non essere rigorosi sugli striscioni che non prevedono gli elementi di reato oppure offensivi. Sono una sorta di folklore,impedirli è come penalizzare il calcio. Naturalmente la legge parla chiaro e la comunicazione dei contenuti degli striscioni alle società non si può superare, ma si cercherà di essere quanto più aperti possibile: se non ci sono estremi di reato facciamoli passare. Inoltre bisogna riconoscere che le tifoserie, anche quelle più violente, sono molto cresciute, bisogna sottolinearlo: hanno compreso il danno che producono alle società e mi auguro che si continui così”.

Anche se l'ambiente sembra tranquillo nulla sarà lasciato al caso: nello stadio saranno presenti 500 steward, con le forze dell'ordine al prefiltraggio per evitare forzature. La Prefettura come sempre non ha comunicato l'esatto numero degli uomini impiegati, affermando solo che “Sarà consono all'importanza dell'evento, con la presenza di poliziotti e carabinieri in borghese dove di solito avvengono piccoli scontri".

Cancelli aperti dalle 12 ma, per ingannare l'attesa, dalle 12,15 prenderà il via il “Palio di Roma”: un buon motivo per arrivare un po' prima e godersi lo spettacolo, senza accalcarsi ai cancelli all'ultimo minuto.

I. G.