ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Domenica 20 Maggio 2018, ore 14:09

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Cronaca ,
,
a cura di Ilaria Catalano
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 90 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Nella foto una bambina rannicchiata in un angolo della casa  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Violenza sui bambini

Arrestate 6 persone con l’accusa di aver seviziato alcuni bambini

Id Article:10767 date 26 Aprile 2007

Roma, Orrore e indignazione in una scuola materna a Rignano Flaminio vicino Roma. Il 24 aprile sei persone sono state arrestate dai carabinieri di Bracciano, con l'accusa di aver narcotizzato e seviziato 15 bambini tra i 5 e i 10 anni.
Le indagini erano partite l'estate scorsa in seguito alla denuncia di alcuni genitori che avevano notato nei propri figli alcuni comportamenti anomali quali crisi di pianto, arrossamenti nelle parti intime e ritorno a casa in stato quasi confusionale. 

Secondo le descrizioni fatte dai bambini, questi venivano condotti nella casa di una delle indagate, dove sono stati trovati giochi e costumi teatrali e venivano costretti a partecipare a giochi erotici. Il paese è sotto shock, alcune delle persone indagate sono insegnanti che lavorano nella scuola da circa 30 anni e godono della stima di molti cittadini del Comune che non sanno cosa pensare e a chi credere. Inoltre si tratta di un piccolo paese dove tutti si conoscono e tutti sono quasi imparentati tra loro così da rendere veramente difficile l'idea di accettare che un proprio parente possa essere un pedofilo. 

Nel carcere di Rebibbia sono finiti la coordinatrice scolastica Silvana Magalotti,le maestre Marisa Pucci e Patrizia del Meglio con il marito regista televisivo Gianfranco Scancarello, la bidella Cristina Lunerti, il giovane immigrato cingalese Kelum De Silva. Domani saranno ascoltati nell'interrogatorio di garanzia e nel frattempo è stato presentato un ricorso al Tribunale del Riesame dai difensori per chiedere la revoca del provvedimento di arresto. Dal carcere i detenuti si dichiarano innocenti ed estranei alla faccenda e dall'avvocato Naso, legale di Silvana Magalotti “i fatti contestati non possono essersi svolti dal momento che per le insegnanti era impossibile portare alcuni bambini fuori dalla scuola materna senza che nessuno degli altri docenti se ne accorgesse.
Nei prossimi giorni le indagini e gli interrogatori andranno avanti e ciò che si vuole è fare chiarezza su questa terribile storia.



Ilaria Catalano