ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Venerdi 21 Settembre 2018, ore 14:53

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Walter Astori
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 23 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Manifestazione a San Giovanni per il Family day  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Grande successo per il Family Day

Piazza San Giovanni gremita in difesa della famiglia

Id Article:10805 date 13 Maggio 2007

Roma, Un milione di persone per gli organizzatori. Duecentocinquantamila per la Questura. Discordanze numeriche a parte il Family Day si è rivelato un successo. Grande colpo d'occhio su piazza San Giovanni. Ogni angolo è gremito e abbondano i cartelli in difesa della famiglia. La gente inizia ad affluire già dalla mattina ma l'inizio è solo alle 15. Si parte subito forte con un filmato inedito che commuove gli astanti. Giovanni Paolo II parla in difesa della famiglia istituzionale in un video risalente agli anni ottanta. 

Sul palco si alternano i rappresentanti delle associazioni che hanno organizzato l'evento. Musica, collegamenti sul maxischermo. Il clima è rilassato, non si utilizza la parola “contro” ma si sostiene il proprio ideale di famiglia tradizionale. Sulla destra del palco sfilano i politici. 

Il primo ad arrivare è il leader di AN Fini che spiega la sua presenza “in nome della libertà e per la centralità della famiglia”. Poi è la volta di Pierferdinando Casini, accompagnato dagli alti vertici dell'UDC Baccini e Cesa. L'ex Presidente della Camera loda la folla: “una bella piazza che non urla frasi d'odio”. 

Grande ovazione per Silvio Berlusconi. Il Cavaliere sventola la copertina del “Manifesto” definendo “uno scandalo” la vignetta disegnata da Vauro. Svela anche che la sua decisione di partecipare è frutto dell'ultimo momento, dopo aver visto quel disegno allusivo su preti e pedofili. 

Non è una manifestazione dell'opposizione, sono presenti gli esponenti del Governo Mastella e Fioroni,anche loro da sempre schierati contro i Dico. Il ministro della Giustizia si lancia in un monito pro-famiglia: “Qui i Dico non ci sono, qui c'è la famiglia”. Importanti parole anche da Fioroni: “Dalla piazza un messaggio forte per il dialogo sulle risposte che dobbiamo dare alla famiglia italiana.” 

Grande soddisfazione tra le file degli organizzatori. Savino Pezzotta, ex segretario Cisl e portavoce della manifestazione, commenta citando lo slogan della giornata: “Quel che è bene per la famiglia è bene per il Paese. Bisogna affermare il principio che ognuno deve poter avere i figli che vuole senza che ciò si traduca in un abbassamento del tenore di vita. Siamo in tanti qui oggi per affermare che la famiglia è il nocciolo costitutivo della società, costruito intorno ad un rapporto stabile di un uomo e di una donna.” 

In tarda serata arrivano anche le dichiarazioni degli esponenti della maggioranza. Francesco Rutelli riconosce come “chiara, forte e serena la voce di piazza San Giovanni. La ascolteremo.” Più generale invece il discorso di Fassino che parla anche della contromanifestazione di Piazza Navona: “Da entrambe le piazze vengono domande alla politica che la politica deve saper raccogliere, la politica ha il dovere di fare incontrare le due piazze e non di contrapporle.” 

La giornata si conclude con Povia sul palco ad intonare il grande successo “I bambini fanno oh”, un chiaro segnale che la piazza ha scelto l'ideale di famiglia basata sul matrimonio. Una voce grossa che renderà più duro il cammino dei Dico in Parlamento.
For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Walter Astori