ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 24 Maggio 2018, ore 00:46

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Lorenzo D'albergo
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 100 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Si è svolto a Roma "Pharma Finance 2007"  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Pharma Finance 2007

Il Lazio punta ad essere la regione di riferimento del Mediterraneo per la ricerca nelle biotecnologie e l’innovazione in campo sanitario

Id Article:10827 date 18 Maggio 2007

Roma,
Imprese laziali e nord americane si sono riunite a Roma il 10 e 11 maggio per il Pharma Finance 2007, congresso sulla finanza e le farmaco-biotecnologie. Promosso da Sviluppo Lazio e Zangani Investor Community, il congresso ha avuto come tema principale la ricerca e l'innovazione nel campo del biotech. Sono stati infatti presentati alcuni progetti di ricerca di imprese del settore chimico e farmaceutico del Lazio. Le stesse imprese hanno avuto l'opportunità di avere un contatto diretto con le istituzioni e le aziende del settore chimico-farmaceutico statunitensi presenti nella capitale.

Nella prima giornata si è tenuto il congresso vero e proprio. Ad aprirlo l'intervento del presidente di Sviluppo Lazio Giancarlo Elia Valori, che ha parlato della salute come collante insostituibile tra lo sviluppo e il benessere sociale. Valori ha inoltre avuto l'onore di assegnare a François Gros, professore francese di genetica e Segretario Permanente dell'Accademia delle Scienze, la prima edizione del premio annuale di Sviluppo Lazio.

In seguito la parola è passata a Raffaele Ranucci, assessore regionale a Sviluppo economico, ricerca, innovazione e turismo: “Sono fiducioso che a breve giunga in porto l'iter per la creazione del distretto regionale delle bioscienze; siamo in attesa che dal ministero della Ricerca scientifica arrivi il via libera definitivo per chiudere l'accordo di programma. Si tratta - ha continuato l'assessore - di un distretto basato sul modello di quello aerospaziale,e in totale prevede 60 milioni di euro di finanziamenti in 4 anni. Si occuperà del settore agroalimentare e di quello biochimico. Con questo distretto avremo occasione di fare sistema tra istituzioni locali e imprese del biotecnologico laziale”.

Poi il turno dell'assessore regionale a Pmi, commercio e artigianato Francesco De Angelis, che ha ricordato l'obiettivo della regione Lazio: “La nostra regione dovrà essere il punto di riferimento del Mediterraneo per la ricerca, la produzione di nuovi farmaci, la sperimentazione preclinica e biotecnologica e di sistemi di smaltimento dei rifiuti derivanti dall'industria farmaceutica”.

Bruno Manzi, assessore provinciale alle Attività produttive, ha assicurato l'impegno della provincia di Roma. “Stiamo lavorando con Sviluppo Lazio per dar vita a un bando per la mobilità di neolaureati nel campo delle biotecnologie farmaceutiche. In questo modo la Provincia intende dar vita a percorsi formativi in aziende farmaceutiche negli Usa”, ha dichiarato Manzi. Al congresso sono intervenuti anche Leonardo Santi, presidente del Comitato nazionale per la biosicurezza e le biotecnologie della vita della presidenza del Consiglio e Leonardo Zangani, presidente di Zangani Investor Community.

Nella seconda giornata di lavori si sono svolti meeting tra operatori finanziari e rappresentanti dell'industria e la tavola rotonda “How can international funds invest in Italian Biotech”.

Lorenzo D'albergo