ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 10:22

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Francesco Conti
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 41 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




"Geografia del calcio" è la nuova materia d'esame del corso di laurea in geografia  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Stadio Lazio: comunicato di AN

Marco Marsilio, capogruppo di An in Campidoglio e Alessandro Cochi, vicepresidente Commissione comunale Sport si schierano accanto ai tifosi biancocelesti contro lo stadio fuori Roma

Id Article:10844 date 26 Maggio 2007

Roma, Con una nota congiunta, Marco Marsilio, capogruppo di An in Campidoglio e Alessandro Cochi, vicepresidente Commissione Comunale Sport hanno espresso la loro perplessità sull'ipotesi di uno stadio lontano da Roma per la Lazio, definendo ipocrita la scelta del sindaco Walter Veltroni di non realizzare un terzo stadio nella Capitale.

Molto critico il commento anche sul dietrofront dell'amministrazione per la concessione dello stadio Flaminio: "E' improbabile - si legge nel comunicato - che i tifosi della Lazio sarebbero favorevoli se la loro squadra andasse a giocare 'fuori comune',dal momento che la loro storia è nata nel cuore della Capitale. Appare inspiegabile il dietrofront dell'amministrazione sul Flaminio, dopo tanti studi promossi ed effettuati dall'assessore Morassut e presentati pubblicamente anche in Campidoglio. E' assurdo che la questione non sia stata mai sottoposta alle sedi istituzionali competenti, in primo luogo la Commissione Sport e la Commissione Urbanistica. Ed è piuttosto ipocrita considerare come fa Veltroni un 'problema etico' realizzare un terzo stadio in città e poi sostenerne la costruzione a pochi passi da Roma".

Francesco Conti