ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Mercoledi 14 Novembre 2018, ore 04:41

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Prefettura di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,

a cura di I. G.

Prefetto della Capitale Achille Serra  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Bush a Roma, Serra: “Siamo pronti”

Conclusa la riunione straordinaria del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica: sarà ingente lo spiegamento di forze e scuole chiuse con un giorno di anticipo, ma il Prefetto Serra abbassa i toni: “Mandiamo un messaggio di serenità,

Id Article:10870 date 6 Giugno 2007

Roma, Roma si prepara ad accogliere il presidente degli Stati Uniti George Bush, in un weekend che si preannuncia uno dei più delicati degli ultimi tempi. Questa mattina il Prefetto Achille Serra ha convocato una seduta straordinaria del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, a cui hanno partecipato il presidente della Provincia di Roma Enrico Gasbarra, il questore Marcello Fulvi, gli assessori comunali e provinciali alla Sicurezza, rispettivamente Jean Leonard Touadì e Ezio Paluzzi, il comandante provinciale dei carabinieri Riccardo Amato, il comandante provinciale della Guardia di finanza Giuseppe Zafarana e il vicecapo di gabinetto del sindaco di Roma, Luca Odevaine.

Tra le tappe più controverse della sua breve visita romana di Bush c'è sicuramente quella presso la comunità di Sant'Egidio a Trastevere. Una delle più vecchie e affascinanti zone di Roma ma che, con il suo dedalo di stradine e vicoletti, migliaia di appartamenti, loggione e sottotetti, non è certamente il posto più semplice da controllare. Nei giorni scorsi sono stati identificati tutti gli abitanti del rione, commessi e commercianti: i percorsi definitivi che effettuerà non verranno resi noti – ma, prima di recarsi a Trastevere visiterà il Quirinale, da qui si sposterà al Vaticano e dopo aver incontrato il Papa si recherà a Trastevere per l'incontro con la Comunità di S. Egidio, “Senza nessun tunnel o paracadute” ha ironizzato Serra, smentendo le notizie lette nei giorni scorsi sui giornali. Il tour del presidente Usa proseguirà poi a Palazzo Chigi, dove Bush riceverà gli onori in piazza e poi incontrerà Prodi".

Non saranno ore facili per gli abitanti di Trastevere e anche le autorità se ne rendono perfettamente conto: "Ai residenti chiedo grande pazienza - ha aggiunto il Prefetto - perché ci saranno disagi, strade chiuse. Non si potrà parcheggiare nelle vie intorno a S. Egidio e alla basilica di Santa Maria in Trastevere dalle 2 della mattina alle 14 del sabato”. Altra raccomandazione, Il Presidente Bush  
(Premi per la FOTO Ingrandita) valida per tutti i romani, è di non prendere la macchina sabato per andare in centro, si rischiano ore di coda e improvvise deviazioni.

Per i cortei che sabato manifesteranno contro il presidente degli Stati Uniti George non sarà prevista nessuna 'zona rossa'. "Quella delle zone rosse è un'invenzione di chi vuole provocare incidenti, la parola zona rossa è provocatoria e non voglio creare provocazioni. Nessuno di noi – ha proseguito - ha notizie di Black bloc che vengono dall'estero, non sappiamo neanche chi sono i Black bloc, se sono quelli che si mettono il cappuccio e fanno come a Rostock ci troveranno preparati. La manifestazione organizzata per sabato a piazza del Popolo sarà statica e non desta alcuna preoccupazione sotto il profilo dell'ordine pubblico Non ho mai invaso il campo di nessuno - ha aggiunto Serra – ma al questore mi sono permesso di fare una raccomandazione - ha continuato – di evitare di dare qualsiasi tipo di alibi ai manifestanti". Parlando del corteo Serra ha poi precisato "oltre ai Cobas e alle tantissime componenti, ci segnalano anche frange più difficili da gestire. A quelle con cui si riesce a comunicare bisogna dire di fare da tramite con i violenti".
E' stato comunque attivato un tavolo di difesa civile, che interverrebbe anche in caso di attentato terroristico. Allertati tutti gli ospedali: saranno a disposizione 50 ambulanze e sono state predisposte altre otto postazioni dei Vigili del Fuoco. 

Come sempre il dato preciso sulle forze dell'ordine che vigileranno non viene fornito, -si parla di circa diecimila uomini ma Serra ammette solo che è "sicuramente consistente, enorme". 

L'ultima annotazione è certamente una buona notizia per gli studenti: l'ultimo giorno di scuola sarà venerdì, e non sabato, decisione presa dal Prefetto perchè sarebbe difficile raggiungere molte scuole per la chiusura di molte strade soprattutto in centro, ma anche a causa dei tradizionali scherzi dell'ultimo giorno, che lo scorso anno hanno visto comunque impegnate le forze dell'ordine.


I. G.