ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Lunedi 23 Luglio 2018, ore 08:00

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Laura Petringa
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 147 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




“Roma città Aperta…e sicura”

Nonostante le manifestazioni No-war, la polizia e i cittadini hanno reagito con classe

Id Article:10882 date 10 Giugno 2007

Roma,
Sei manifestanti arrestati , dieci feriti, nove ricoverati in ospedale , di cui tre agenti e tre manifestanti.
Circa dieci le persone in fermo di arresto per gli scontri avvenuti in Corso Vittorio Emanuele II, in coda al corteo Anti-Bush.
Due ore in cui un centinaio di persone , in parte di matrice anarchica,hanno sfilato per Piazza S.Pantaleo ove ha confluito la maggior parte del corteo dei No War per protestare contro la visita del Presidente.

Verso le 19,00 però la tensione è salita, proprio quando Bush si è trovato in Corso Vittorio Emanuele, e da alcuni anarchici sono state gettate bottiglie verso le forze dell'ordine schierate nelle strade adiacenti, tutte rigorosamente blindate.

Sono stati danneggiati Istituti di Credito (Banca di Roma e Banca Intesa), ma anche all'interno del Corteo stesso vi è stato un tentativo di scontro. Anche gli operatori dell'informazione non sono stati esenti da rischi, una cronista ed un operatore del Tg1 sono stati colpiti da un petardo durante un'intervista ai partecipanti al Corteo, riportando delle ustioni.

Il Comitato del 9 giugno afferma siano stati almeno 100 mila i partecipanti, 12 mila secondo la Questura,dati davvero discordanti!

Il ministro dell'Interno , Giuliano Amato, l'ha definita "Una stupida e testarda aggressione da parte di un centinaio di facinorosi", e si è complimentato con le forze di polizia per come hanno gestito l'ordine pubblico, "isolando pochi violenti i cui gesti sono da condannare nel modo più fermo".


Il Prefetto di Roma Achille Serra, ha commentato a fine giornata: “Come ero certo, la Città di Roma ha dato oggi l'ennesima dimostrazione di maturità ed equilibrio.
Chi ha voluto manifestare lo ha potuto fare liberamente e pacificamente, nonostante la violenza di un centinaio di provocatori, isolati, peraltro, dagli stessi promotori della manifestazione.
L'impegno, la freddezza e la professionalità straordinari delle donne e degli uomini delle forze dell'ordine, cui va il mio affettuoso ringraziamento, ha garantito ancora una volta a tutti i cittadini serenità, in una giornata che troppi e troppo in fretta annunciavano nera.Il dialogo con gli organizzatori, la tolleranza e la disponibilità di tutti confermano Roma Città aperta e sicura.”




Laura Petringa