ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Venerdi 21 Settembre 2018, ore 14:51

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Walter Astori
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 23 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Il 6 gennaio il Colosseo è stato illuminato per protestare contro la pena di morte  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Il Colosseo illuminato contro il boy love day

Un gesto simbolico a testimonianza dello sdegno di Roma verso la giornata dell’orgoglio pedofilo

Id Article:10908 date 19 Giugno 2007

Roma, 23 giugno. Un giorno che, suo malgrado, da otto anni è macchiato di ignominia. Tutto era nato da un tam tam in rete. Persone legate da un medesimo infame proposito si erano unite per celebrare il “boy love day”, la giornata dell'orgoglio pedofilo, come se davvero ci fosse qualcosa di cui andare orgogliosi. 

Il quotidiano della capitale Epolis aveva lanciato l'allarme con lo slogan “Fermiamo gli orchi”, un allarme che non è rimasto inascoltato. Tutte le forze politiche si sono schierate a favore di questa controiniziativa. Anche Walter Veltroni è sceso in campo per testimoniare la lotta della città eterna contro l'abuso sui bambini. 

Un gesto simbolico per dimostrare lo sdegno di Roma. Le luci del Colosseo rimarranno accese tutta la notte “come forte segnale a ricordo e a difesa delle vittime innocenti della pedofilia” ha spiegato Veltroni. “Si tratta di un'ulteriore prova del coinvolgimento delle istituzioni nella battaglia per oscurare i siti internet in cui viene promossa la pedofilia. Sono certo che le autorità competenti, le forze dell'ordine e della sicurezza sapranno individuare e combattere con sempre maggiore impegno chi promuove e sfrutta questo aberrante fenomeno.” 

In tutta Italia si stanno organizzando per sabato 23 manifestazioni contro il boy love day. Particolarmente significativa sarà quella che partirà da piazza Montecitorio a Roma,organizzata dall'Agerif, l'Associazione Genitori di Rignano Flaminio. “Chiediamo, unitamente alle tante altre associazioni e realtà che da anni lottano contro questo abominio, l'istituzione di una superprocura antipedofilia e di un garante nazionale per l'infanzia.” Ha dichiarato il presidente Simone Rocchini. “Deve esserci un impegno concreto da parte del nostro governo, in conformità delle direttive Onu più volte sollecitate e troppo lungamente disattese dalle autorità italiane.” 

La pedofilia è un male in continua crescita. I numeri resi noti dalla polizia postale sono allarmanti. Dal 2001 al 15 maggio 2007, 185 persone sono state arrestate e accusate di pedofilia on line. 3.635 sono state denunciate in stato di libertà. 256.302 siti sono stati monitorati e 155 chiusi in seguito alle oltre tremila perquisizioni effettuate dagli agenti. 

Questa volta Shreck e le altre favole non c'entrano nulla, ma è proprio il caso di urlare tutti quanti a gran voce “Fermiamo gli orchi!” 

For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Walter Astori