ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Domenica 18 Novembre 2018, ore 18:24

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XII , SkSoggetto:Europa , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Walter Astori
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 23 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




L'interno del Velodromo oggi  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Il velodromo diventerà un centro fitness

Il Consiglio Comunale traccia il programma di riqualificazione ma l’assessore Rossini avverte: “La zona rischia il collasso”

Id Article:10922 date 27 Giugno 2007

Roma, Il Consiglio Comunale ha tracciato le linee guida per il programma di riqualificazione dell'ex velodromo olimpico dell'Eur. Sarà la società Eur S.p.A. a sostenere economicamente il progetto, il cui costo oscilla tra i 100 e i 150 milioni di euro. Con l'appoggio del Comune alla fine dell'estate è previsto un concorso internazionale per la scelta del progettista. Entro il 2010 dovrebbero concludersi i lavori di ristrutturazione della zona. 

Il nuovo complesso sarà costituito da un centro fitness con un acquatic center, un centro benessere, uno spazio per la ginnastica ed un'area commerciale. Il velodromo lascerà il posto ad un asilo nido, una biblioteca ed un centro per la riabilitazione. L'intera zona sarà riqualificata con interventi sulla circolazione stradale, la costruzione di una pista ciclabile e nuovi parcheggi. 

Per le gare sarà costruito, nella zona Laurentino, un nuovo velodromo più leggero, in linea con le direttive del Comitato Olimpico Internazionale, la cui gestione verrà affidata alle associazioni ciclistiche dilettantistiche. 

Entusiasta del progetto l'assessore all'urbanistica Roberto Morassut: “Il velodromo stava diventando un luogo di degrado. Ora lavoreremo per dare il via al concorso per la trasformazione del complesso anche con parti consistenti di restauro conservativo. Una parte,invece, sarà demolita e ricostruita.” 

Critico invece Dario Rossin, Vice Presidente AN Comune di Roma e Vice Presidente Commissione Sicurezza: “Nonostante gli appelli e i richiami continui ad un senso di responsabilità sulla realizzazione delle grandi opere, nulla cambia e ora ci troviamo con il rischio, per il Municipio XII, di un collasso del traffico e della mobilità. Continuo a ripetere che vengano prima assolti 13 punti fondamentali, quali la realizzazione di una rotatoria, delle aree a verde sia esterne che interne per fruizione pubblica, dei parcheggi e la messa a disposizione delle zone di Magliana e Laurentina sempre ad uso parcheggio, nonché la riqualificazione delle zone circostanti." 

"Non sono pregiudizialmente contrario alla realizzazione di opere di livello internazionale, soprattutto quando si tratta di strutture ormai cristallizzate come il Velodromo" continua Rossin, "ma le infrastrutture sono fondamentali prima delle costruzioni o delle conversioni d'uso.” 


Walter Astori