ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 19 Luglio 2018, ore 19:38

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Provincia di Roma , SkSoggetto:Regione Lazio , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Sara Molle
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 13 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Bambini intorno al mondo  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Unicef e Regione Lazio insieme per i bambini

Sancito un accordo che premia le città laziali “amiche dei bambini”

Id Article:10959 date 10 Luglio 2007

Stamattina presso la sede della Regione Lazio si è svolto un convegno a cui hanno partecipato Regione Lazio, Unicef e Anci Lazio, uniti nello sforzo comune di costruire “città amiche delle bambine e dei bambini”.

Lo scopo è appunto quello di migliorare la qualità della vita dei bambini che vivono nei comuni laziali.
Per valutare tali miglioramenti in favore dei più piccoli l'Unicef ha redatto un manifesto che definisce i criteri in base ai quali annualmente verrà assegnato un riconoscimento ai comuni che, in modo migliore, avranno attuato delle “buona pratiche”, ovvero degli accorgimenti nei confronti dei diritti dell'infanzia.
Il comune che si dimostrerà il più attento in tale ambito e che avrà attuato i cosiddetti “nove passi” della convenzione Onu sui diritti dell'infanzia, riceverà un premio in denaro pari a 20 mila euro.

Al convegno è intervenuto anche il presidente della Regione Lazio,Piero Marrazzo, che ha detto:
"Invito tutte le amministrazioni comunali del Lazio a partecipare con noi a questo progetto. Il tema dell'infanzia non riguarda solo i Paesi in via di sviluppo, al contrario, si nasconde dietro le nuove tecnologie, dietro i muri delle case. Troppo spesso parliamo di sviluppo economico dimenticandoci che questo passa attraverso la difesa dei diritti, in primo luogo quelli dei bambini".

Alle parole di Marrazzo si sono poi aggiunte quelle del Presidente del comitato italiano per l'Unicef, Antonio Sclavi che ha sottolineato come "con l'avvento della Convenzione sui diritti dell'infanzia, ogni bambino diventa un soggetto di diritti. Ecco perché è importante che ogni amministrazione comunale si dia degli strumenti per garantire questa cittadinanza".


Sara Molle