ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Martedi 13 Novembre 2018, ore 08:59

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Dal Campidoglio , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Flora Battisti

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 15 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




serate romane nelle piazze di roma  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

No a bottiglie di vetro e lattine

Durante il week end è vietata la vendita di bibite in bottiglie di vetro e lattine, il provvedimento è rivolto ad alcuni quartieri romani.

Id Article:11001 date 30 Luglio 2007

Roma, Durante le notti romane diciamo addio a bibite in bottiglie di vetro o lattine da poter bere facendo una passeggiata. Questo è ciò che dice il provvedimento scattato sabato 28 luglio e che terminerà il 30 settembre e che dovrà essere rispettato nelle serate di venerdì, sabato e domenica dalle ore 20 alle ore 3 di notte.
I quartieri interessati all'ordinanza sono cinque: Testaccio, Trastevere, Campo dei Fiori, San Lorenzo e Lido di Ostia. Il divieto nel litorale riguarderà particolarmente, via delle Vele, via dei Remi e i tratti di lungomare Duca degli Abruzzi, Paolo Toscanelli, Duilio Lutazio e Amerigo Vespucci.

Il provvedimento è stato firmato dal prefetto di Roma, Achille Serra, che durante la riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza è stata anche decisa l'aumento dei controlli da parte delle forze dell'ordine e dei vigili urbani per monitorare il rispetto del divieto da parte dei commercianti che sono invitati a collaborare a questa iniziativa in modo responsabile.

In merito al divieto sulla vendita di bevande in bottiglia e barattolo si è espresso il presidente del I Municipio,Giuseppe Lobefaro, sostenendo che il provvedimento “migliorerà la vita dei residenti del Centro storico contribuendo al decoro e alla sicurezza della città”. Inoltre dice anche che “ oltre i numerosi controlli, serve anche che per primi i commercianti rispettino le regole”.
Lo stesso vale per il minisindaco di Ostia Paolo Orneli che ha specificato: “La soluzione concordata con l'amministrazione municipale, rappresenta una risposta alle richieste dei residenti che desiderano più sicurezza, decoro e pulizia nelle aree del quartiere che si trovano a ridosso della stazione Lido Centro e su tutto il lungomare”.
Un'ordinanza che non richiede molti sforzi per essere rispettata, anzi un ulteriore modo per sentirsi parte di un progetto volto ad avere una città più pulita e sicura.



Flora Battisti