ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 24 Maggio 2018, ore 00:32

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Comune di Roma , SkSoggetto:Comune di Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Luca Punziano

, ,



Articoli: 15 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




In arrivo centomila zingari in tutta Italia

Molti di questi giungeranno a Roma: pronto un piano di sicurezza, ma i cittadini sono preoccupati

Id Article:11015 date 12 Agosto 2007

Roma,
Roma invasa dagli zingari?
Dalle stime attuali sembra proprio di si.
Il primo gennaio, infatti, Romania e Bulgaria sono entrate nell'Unione Europea. Ventidue milioni di romeni e otto milioni di bulgari diventano automaticamente nostri concittadini, e come tutti gli europei possono attraversare liberamente la frontiera senza passaporto e controlli, con la semplice carta d'identità.

L'allarme è stato lanciato dalla Caritas: «Prepariamoci ad accogliere un'ondata di 60 mila arrivi, perché la situazione economica in Romania è veramente disastrosa».
Superiori le stime dell'Ismu (Istituto studi sulla multietnicità): secondo uno studio del professor Giancarlo Blangiardo dell'università di Milano gli arrivi toccherebbero i 105 mila all'anno, estrapolando i dati sulla disoccupazione romena e sul numero di giovani che stanno per entrare in età lavorativa.

Il problema non è la Romania in sé, ma il fatto che le ultime grandi ondate di arrivi di rom, dopo quelle dall'ex Jugoslavia negli anni Novanta, provengono soprattutto da quel Paese. E anche in questi giorni in tutta Italia divampano le proteste popolari contro la presenza dei loro campi nelle periferie delle grandi città. Ma c'è veramente di che preoccuparsi? Con l'abolizione delle frontiere, e quindi del filtro dei visti, d'ora in poi sarà impossibile frenare gli arrivi dalla Romania?

Ma che fanno questi zingari in Italia?
Il significato del termine ,deriva dal greco “athinganoi” con il significato di "intoccabili", con connotazione negativa del significato (lo stesso nome dell'infima categoria extra-caste indiana in cui erano inseriti, in cui oggi sono inseriti, per esempio, i necrofori).

Per questa categoria il lavoro è uno spreco di risorse, per essi infatti è meglio dedicarsi in altre attività e per sopravvivere l'unico modo oltre a quello dell'accattonaggio è rappresentato dal furto.
Oltre a questo infastidiscono le persone che si trovano a tiro, alcuni sono spesso minacciati, ed inoltre sporcano ed imbrattano le diverse aree metropolitane contriubuendo in misura notevole al degrado della società.

Come reagirà la capitale di fronte a questa nuova e forse incontenibile invasione?
Abbassando la testa o finalmente ponendosi con forza verso una situazione che sta scatenando una forte protesta da parte dei cittadini in particolare quelli dei quartieri che ospitano i Roma?

La speranza è che la città intera, in primis il suo sindaco, possano riuscire a gestire al meglio questa situazione, anzi a superarla tentando di soddisfare le richieste di tutti, in primis quello dei cittadini. 


Luca Punziano