Comandi

Immagine logo sito
Issue115 del 21/10/2018 Year: 2019 ID: 2 Domenica 20 Gennaio 2019, ore 00:53

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Cultura , SkSoggetto:Mostre d'arte , Tipo Articolo:Arte a Roma ,
,
a cura di Cinzia Folcarelli

, ,



Articoli: 50 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 10 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Cratere nero a figure rosse con scene amorose  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Eros al Colosseo ...

Il dio dell’amore protagonista della mostra allestita nei suggestivi spazi dell'Anfiteatro Flavio

Id Article:11025 date 4 Settembre 2007

Roma, “Eros è il nostro re, colui che ci guida e ci governa”, così si esprime Plutarco nelle Amatoriae narrationes, mettendo in luce l'importanza e la potenza del dio.

La mostra romana vuole indagare i molteplici aspetti, a volte contrastanti, della celebre figura mitologica, mettendo in luce anche il suo contrario, Anteros, che spesso compare nei manufatti antichi, come nella pisside attica a figure rosse proveniente dal Wagner Museum di Wurzburg.

Numerose le opere esposte di pregevole fattura, come l'Eros arciere dei Musei Capitolini, copia della celebre statua scolpita da Lisippo per il santuario del dio a Tespie, o come la Afrodite accovacciata del Museo Nazionale Romano, morbida e sensuale.
Eros e Afrodite sono due divinità intimamente legate, complementari per il ruolo a loro assegnato.

Nessuno può sottrarsi all'amore. Lo stesso Zeus, signore dell'Olimpo, viene colpito dalle frecce di Eros e si unisce, in modi più o meno leciti, spesso ricorrendo a metamorfosi, a numerose ninfe o giovani fanciulle (e fanciulli), qui rappresentati da esempi celebri della statuaria antica, come la Leda e il cigno dei Musei Capitolini, Europa e il toro nel cratere apulo dei Musei Vaticani, Eros arciere, Musei Capitolini, copia dall'originale di Lisippo  
(Premi per la FOTO Ingrandita) Danae e la pioggia d'oro (sempre Zeus) nel cratere del Luovre.

Nel IV sec. a.C., la figura di Eros viene connotata di aspetti legati maggiormente alla filosofia, come si riscontra, ad esempio, nel Simposio di Platone, che dice che la contemplazione della bellezza ideale, sollecitata dal giovane dio, è superiore all'atto sessuale, dando vita al cosiddetto “amore platonico” che nel linguaggio comune intende un sentimento non corredato dal rapporto fisico.
Sempre Platone, nel Fedro, ci regala l'interpretazione del mito di Eros e Psiche, che tanta fortuna ha avuto nella statuaria di tutte le epoche.

La splendida cornice del Colosseo fa da sfondo alla mostra, che rappresenta anche un'occasione per ammirare ancora una volta il celebre monumento. 


Eros
Durata della mostra: 3 Marzo - 16 Settembre 2007
Roma, Colosseo, Via dei Fori Imperiali
Orario: tutti i giorni, ore 8.30 - 19.00 (la biglietteria chiude un'ora prima)
Biglietto: comprensivo di visita al Colosseo, € 11; ridotto e 6.50
Catalogo: Electa
per informazioni e visite guidate: Pierreci, tel. 06 39967700; www.pierreci.it


Cinzia Folcarelli