Comandi

Immagine logo sito
Issue115 del 21/10/2018 Year: 2019 ID: 2 Sabato 23 Marzo 2019, ore 04:27

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Cultura , SkSoggetto:Mostre d'arte , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Ugo Dell'arciprete
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 34 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




La pittura a olio cinese

La mostra al Complesso del Vittoriano di Roma

Id Article:11136 date 26 Luglio 2018

Roma, L'obiettivo dell'evento romano è quello di esaltare lo stretto legame tra Oriente e Occidente e di evidenziare la particolare influenza che le correnti pittoriche europee hanno proiettato sul mondo dell'arte cinese. Legami e sinergie stimolate dai numerosi viaggi in Occidente e delle ricorrenti frequentazioni delle Accademie d'Arte che gli artisti cinesi intraprendono già agli inizi del XX secolo. Esperienze culturali e sociali che inducono questi interpreti alla ricerca di forme espressive nuove, senza rinunciare a un linguaggio creativo e stilistico contemporaneo della pittura a olio che consente di rappresentare la loro personale visione della Vita, della Cultura e dello Spirito tradizionale reinterpretandolo e rendendolo sempre più moderno e attuale.

Quando si parla di pittura cinese si pensa quasi sempre a quella tradizionale con gli scroll verticali di carta di riso con vedute paesaggistiche in inchiostri di china. Eppure già dai primi del ‘900 numerosi artisti cinesi -venuti in Europa – hanno modificato la loro tecnica e sperimentato quella della pittura ad olio.

A questa corrente artistica è dedicata Risonanza Cinese,la più importante e ricca mostra di pittura a olio cinese mai allestita a Roma, visitabile dal 19 luglio al Complesso del Vittoriano - Ala Brasini.

Il percorso espositivo è contraddistinto da una sequenza ricca di capolavori assoluti, oltre che specchio di una civiltà in continuo fermento, che simboleggia il tracciato vivido di profondi cambiamenti sociali e culturali che hanno segnato la storia di una Nazione.

Opere frutto di un'inquietudine creativa sovranazionale, incentrate sull'incontro tra la cultura orientale e quella occidentale perché la pittura a olio un secolo fa - spiega bene lo storico dell'arte e curatore della mostra Claudio Strinati - voleva dire Occidente, e proprio per questo dobbiamo considerare l'assimilazione della tecnica a olio da parte degli artisti cinesi come un evento storico epocale.

Ugo Dell'arciprete