Comandi

Immagine logo sito
Issue115 del 21/10/2018 Year: 2019 ID: 2 Lunedi 25 Marzo 2019, ore 07:40

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Cultura , SkSoggetto:Mostre d'arte , Tipo Articolo:Arte a Roma ,
,
a cura di Cinzia Folcarelli

, ,



Articoli: 50 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 10 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Ippolito Caffi Egitto: il vento di Simun nel deserto, olio su tela, 45x63 cm Venezia, Musei Civici Veneziani  Galleria Internazionale d'Arte Moderna  di Ca' Pesaro  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Luci del Mediterraneo

Le magiche atmosfere dipinte da Ippolito Caffi in mostra al Museo di Roma

Id Article:9819 date 7 Marzo 2006

Roma,


Palazzo Braschi ospita una grande antologica di uno tra i maggiori e più originali vedutisti italiani dell'Ottocento.

Oltre 180 le opere dell'artista bellunese in mostra, alcune mai esposte prima d'ora, altre inedite. Ad un centinaio di vedute è accostato un importante nucleo di opere grafiche, disegni, acquerelli e i suoi album e taccuini di viaggio, su cui l'artista annotava le testimonianze della sua epoca, comprese le operazioni belliche di cui fu spettatore e protagonista.

L'esposizione è alla sua seconda tappa, essendo stata ospitata nei mesi scorsi nel Palazzo Crepadona di Belluno, e vanta un importante comitato scientifico, presieduto da Giandomenico Romanelli, che vede la presenza dei principali studiosi dell'artista: Renato Barilli, Massimo De Grassi, Elena Di Majo, Federica Pirani, Annalisa Scarpa, Flavia Scotton, Maria Elisa Tittoni e Simonetta Strozzi.

Ippolito Caffi (Belluno, 1809 - Lissa 1867), artista tra i più ammirati del suo tempo, dal temperamento avventuroso ed inqiueto, fu un viaggiatore instancabile ed un patriota. Partecipò infatti ai moti del 1948 - 49, alla Terza Guerra d'Indipendenza e alla battaglia di Lissa, dove trovò la morte sull'imbarcazione ammiraglia Re d'Italia, a soli 57 anni.

Artista - reporter, Caffi viaggiò a lungo, in Italia e all'estero. Visitò in particolare Venezia, Napoli, Pompei ed Ercolano, la Sicilia.
In Oriente affrontò un viaggio ricco di insidie, visitando Atene, Costantinopoli, la Siria, l'Egitto, Malta. Dopo la caduta della Repubblica di Venezia, in esilio, soggiornò a Genova, Nizza, Torino e Parigi.

Volle adirittura provare il volo con il pallone aerostatico, lasciandoci delle suggestive vedute dall'alto.

A lui inoltre si devono impareggiabili raffigurazioni delle eclissi di Sole e di Venezia sotto la neve.

La mostra presenta le opere dell'artista accostandole per soggetto, Belluno,Venezia, Roma, l'Oriente e infine Genova, Milano, Pallanza, Nizza, Ginevra, Torino, Parigi.

In diversi casi vedute dello stesso sito raffigurato da prospettive differenti o in diverse condizioni metereologiche vengono messe a confronto per sottolineare la sensibilità di Caffi nel rendere le atmosfere delle "sue" città.

 

 

 

Ippolito Caffi. Luci del Mediterraneo

15 Febbraio - 2 Maggio 2006

Roma, Museo di Roma, Palazzo Braschi

Da martedì a domenica, ore 9.00 - 19.00 (la biglietteria chiude un'ora prima); lunedì chiuso; 1 Maggio

chiuso
Biglietto, include la visita al Museo, € 8, ridotto e gruppi € 4.50, gratuito per i cittadini U.E. minori di 18 anni

e maggiori di 65

Catalogo: Skira
Per informazioni tel. 06 82059127, 06 67108346 (biglietteria) www.mostracaffi.it , www.museodiroma.comune.roma.it



Cinzia Folcarelli