ERRORE 70
Permission denied D:\home\h555297.winp026.arubabusiness.it\romalocale.it\public\System\Contatori\ContatoreVisite.txt

Comandi

Immagine logo sito
Issue111 del 17/09/2007 Year: 2007 ID: 86 Giovedi 15 Novembre 2018, ore 23:03

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XII , SkSoggetto:Laurentino 38-Ferratella , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Lorenzo D'albergo
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 100 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Nella foto il IX ponte
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Laurentino 38, sgomberato ieri lundicesimo ponte

Al posto del ponte sorgeranno nuove abitazioni e spazi ricreativi

Id Article:9911 date 24 Aprile 2006

Roma,
“E' iniziato questa mattina lo sgombero delle famiglie che occupano l'undicesimo ponte del Laurentino 38. Appena concluso il trasferimento delle persone, si procederà alla demolizione del ponte stesso. Successivamente, l'operazione sarà estesa ai ponti nono e decimo. Presto, dunque, come avevamo promesso e come previsto dall'accordo di programma con la Regione e l'Ater, verrà attuata la riqualificazione dell'area del Laurentino 38 nella quale, nel corso degli anni, si è prodotta una grave situazione di degrado. Dopo il Residence Roma, l'Amministrazione Comunale, con il consenso e la collaborazione degli stessi cittadini coinvolti, trova un'altra soluzione nella direzione del contrasto all'emergenza abitativa e al disagio sociale e avvia un'altra importante opera di risanamento ambientale e  urbanistico che la città attendeva da anni.”. Queste le dichiarazioni del sindaco Walter Veltroni in occasione dell'inizio dei lavori per la riqualificazione del Laurentino 38.
 
 Ed infatti proprio ieri sono iniziate le operazioni di sgombero dell'undicesimo ponte. Sono state allontanate dagli stabili un totale di 44 famiglie,trasferite subito dopo a delle abitazioni provvisorie in via Cristoforo Colombo. Subito dopo lo sgombero, caratterizzato da un clima disteso e animato dai bambini che giocavano a rincorrersi con improvvisati carrelli pieni dei loro giochi, la zona è stata recintata.
 
 Al posto degli attuali palazzi e del ponte, che saranno demoliti, saranno costruite nuove abitazioni, spazi ricreativi e sportivi, circoli culturali e le nuove vie saranno ornate da lunghe file di alberi. I commercianti che avevano i loro esercizi in prossimità dell'undicesimo ponte sono stati trasferiti in altre strutture del quartiere. La stessa procedura avverrà successivamente anche al nono ed al decimo ponte della lunga e tortuosa via Ignazio Silone e così una delle zone che stava andando incontro ad un degrado sempre più preoccupante potrà finalmente tornare a respirare, non più oppressa dalla presenza soffocante dei ponti.


Lorenzo D'albergo