Comandi

Immagine logo sito
Issue115 del 21/10/2018 Year: 2019 ID: 2 Lunedi 19 Agosto 2019, ore 17:14

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Municipio XI , SkSoggetto:Roma 70 - Fotografia , Tipo Articolo:Trasporti ,
,
a cura di Pietro Vultaggio
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 29 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Pietro Vultaggio dopo l'intervista con il sig. Pezzotti   
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma70 arriva la metro!

Con il prolungamento della linea D anche il sottopasso dell'Appia Antica

Id Article:9920 date 27 Aprile 2006

Roma, Che si sia o meno d'accordo con la filosofia e l'impianto del Nuovo Piano Regolatore (PRG) di Roma non si può non riconoscere che la sua approvazione, in attesa della discussione in Regione Lazio del Piano paesistico regionale e della sua adozione (ultimo "step" perché il PRG entri in vigore ndr), abbia segnato un un passaggio epocale nella storia della pianificazione urbanistica della capitale. La seduta di Consiglio comunale del 22 marzo.

La seduta di Consiglio comunale del 22 marzo scorso sarà ricordata come una giornata di ringraziamenti, rivendicazioni e conseguenti puntualizzazioni che si sono rincorse tra la segreteria del Sindaco Veltroni e quelle dei partiti d'opposizione.

Alla soddisfazione del Sindaco, certo che l'iter per l'entrata in vigore del nuovo PRG si esaurirà entro la fine dell'anno, fanno eco le dichiarazioni di scetticismo di Alleanza nazionale, che sottolineano l'impossibilità di accedere alla tempistica abbreviata prevista dalla nuova normativa urbanistica, prima dell'adozione del Piano urbanistico regionale.

Non è un caso, quindi, che le dichiarazioni di Veltroni rese nell'aula Giulio Cesare abbiano sottolineato l'approccio responsabile dell'opposizione, in particolare di Un PRG che risulta "poco attento alla sostituzione edilizia e ancora troppo fossilizzato sulla spasmodica ricerca di nuove aree da urbanizzare - come dichiarato l'arch. Giuseppe Pezzotti,presidente di AN della commissione urbanistica del Municipio Roma XI - "destinate, per giunta, in massima parte all'edilizia privata con scarsa attenzione agli interventi di edilizia pubblica in favore delle fasce più svantaggiate".

"Sicuramente" prosegue Pezzotti " grazie al nostro impegno Roma, ed in particolare il passaggio epocale nella storia della pianificazione urbanistica della capitale. AN, che ha rinunciato all'ostruzionismo ad oltranza, cercando invece convergenze pragmatiche su quanto fosse possibile condividere, pur mantenendo le perplessità culturali di base nei confronti di questo piano. quadrante Grottaperfetta, ha limitato i danni portando a casa i progetti di prolungamento della metro D che toccherà i quartieri Tintoretto e Roma 70 e l'interramento del sottopasso del parco dell'Appia Antica per garantire la vivibilità a quanti abitano nel quartiere Rinnovamento e a Via Berto e Via Ballarin, oltre a nuove aree da destinare all'ERP e ulteriori interventi di fluidificazione della viabilità localizzate su tutto il territorio di Roma".

Pietro Vultaggio